Quando preparava le “Cassatedde” di ricotta  era una festa per la nostra famiglia: buonissime assaporate calde, tiepide e anche fredde di frigo il giorno dopo….se e quando ne rimanevano!!

Cagliari
10:00 del 23/02/2017
Scritto da Carla

Quando preparava le “Cassatedde” di ricotta  era una festa per la nostra famiglia: buonissime assaporate calde, tiepide e anche fredde di frigo il giorno dopo….se e quando ne rimanevano!!
Purtroppo, come spesso accade, le nostre nonne andavano ad occhio con gli ingredienti per cui  ho seguito la ricetta di famiglia che la mia mamma custodiva nel suo ricettario (nonostante anche questa fosse un po’ approssimativa quanto agli ingredienti) ed ho poi creato la mia versione, secondo i miei gusti,la mia esperienza ed i miei ricordi.

A Carnevale ogni fritto vale! Lo sappiamo bene noi italiani che ci siamo inventati un dolce fritto diverso per ogni regione, da gustare in occasione della festa più colorata e allegra dell’anno (e non solo): castagnole, tortelli e ravioli, la scelta è infinita! Con la ricetta delle cassatelle di Carnevale facciamo un salto virtuale nella soleggiata Sicilia per farci ammaliare da questi dolcetti dal gusto memorabile, simili ai ravioli dolci. La sfoglia fragrante, che in frittura acquisirà un’accattivante nota dorata, custodisce uno strepitoso e ricco ripieno. Ricotta di pecora e cioccolato: il binomio caro alla tradizione culinaria sicula che conquista tutti da sempre, compresi noi! Per questo abbiamo voluto proporvi la nostra versione di queste delizie che conoscono diverse ma altrettanto appetitose varianti!

Ingredienti per l'impasto (per 20 pezzi)

Farina 00 300 g Burro 30 g Uova medie (a temperatura ambiente) 2 Zucchero 30 g Scorza d'arancia 1 Scorza di limone 1 Marsala 20 g Sale fino 1 pizzico

PER IL RIPIENO

Ricotta di pecora 300 g Cioccolato fondente 100 g Cannella in polvere ½ cucchiaino Zucchero 100 g

PER FRIGGERE

Olio di semi q.b.

PER SPOLVERIZZARE

Zucchero a velo q.b.

Preparazione

Cassatelle di Carnevale

Per preparare le cassatelle di Carnevale, in una ciotola ampia versate la farina, lo zucchero (1), un pizzico di sale le 2 uova a temperatura ambiente (2), il burro a pezzettini freddo ma non di frigo (3),

Cassatelle di Carnevale

aromatizzate con la scorza di limone (4) e con quella d'arancia (5) e per finire insaporite l’impasto con il marsala (6).

Cassatelle di Carnevale

Impastate a mano gli ingredienti (7) e una volta che avrete raccolto i liquidi, trasferite l’impasto su una spianatoia (8), lavoratelo finché non sarà liscio e compatto (9).

Cassatelle di Carnevale

Copritelo con pellicola (10) e lasciatelo riposare per 30 minuti fuori dal frigorifero. Nel frattempo occupatevi del ripieno: tritate finemente con un coltello il cioccolato fondente (11) avendo cura di non lasciare pezzi troppo grossi che potrebbero bucare la pasta in cottura. In una ciotola versate la ricotta di pecora, lo zucchero (12),

Cassatelle di Carnevale

aromatizzate con la cannella (13) e versate il cioccolato tritato in precedenza (14). Mescolate con la forchetta per amalgamare gli ingredienti (15).

Cassatelle di Carnevale

Tenete da parte il ripieno (16) e riprendete l'impasto delle cassatelle: dividetela il panetto a metà (17) quindi stendetelo con la macchina tirapasta (18) fino al numero 7, ottenendo così uno spessore di circa 1 mm.

Cassatelle di Carnevale

Una volta tirata la sfoglia, dividete a metà il rettangolo e ricavate dei dischi con un coppapasta del diametro di 11,5 cm (19). Adagiate un cucchiaino di impasto al centro dei dischetti (20) bagnate i bordi con poca acqua (21), in modo che il ripieno, ripiegando la pasta, si sigilli perfettamente.

Cassatelle di Carnevale

Richiudete le cassatelle formando una mezzaluna e sigillando bene i bordi, pressando con il dorso della mano tutto intorno (22). Ritagliate il bordo del semicerchio, rifilando la parte con il ripieno, con un coppapasta dentellato così da creare un bordo decorato (23). Proseguite così per tutto il resto dell'impasto: con le dosi indicate otterrete circa 20 pezzi. Una volta pronte potete friggere le vostre cassatelle di Carnevale: mettete a scaldare l’olio di semi in un tegame dai bordi alti e quando avrà raggiunto al temperatura di 170° (da misurare con un termometro da cucina), immergete le cassatelle delicatamente e poche alla volta (24) così da non abbassare troppo la temperatura dell’olio.

Cassatelle di Carnevale

Cuocete le cassatelle per circa 3 minuti; una volta cotte (25), scolatele su carta assorbente (26). Una volta intiepidite spolverizzate le cassatelle di Carnevale con zucchero a velo a piacere e servitele subito (27)!

Conservazione

E' preferibile consumare subito le Cassatelle di Carnevale. Sconsigliamo di congelare l'impasto da crudo.

Consiglio

Se non gradite il gusto deciso della ricotta di pecora potete utilizzare la ricotta vaccina nelle stesse dosi.

Curiosità

Il termine cassatelle indica diversi prodotti dolciari siciliani. Oltre alle cassatelle presentate qui esiste un tipo di cassatella al forno tipica del periodo pasquale caratterizzata da una forma a cestino che prevede sempre un ripieno a base di ricotta. Meritano una citazione anche le celebri Cassatelle di Agira, tipiche della pasticceria ennese, che hanno ottenuto la denominazione comunale come ricetta tipica e prevedono nella farcitura anche il cacao.


Articolo letto: 181 volte
Categorie: , Cucina


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Paolo

23/02/2017 10:47:39
Ecco il sogno di tutti i golosi che amano i dolci di carnevale i famosi Cassatelle sono veramente ottimi e buonissimi .
7

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook