Casa: i prezzi a -5,7% nel primo trimestre. Il calo congiunturale è dell'1,2%, in calo anche gli immobili nuovi.

Roma
10:16 del 03/07/2013
Scritto da Samuele

Continua il calo del prezzo delle abitazioni. Nel primo trimestre del 2013, secondo le stime preliminari Istat, l'indice dei prezzi delle abitazioni (IPAB) acquistate dalle famiglie mostra una diminuzione dell'1,2% rispetto al trimestre precedente e del 5,7% nei confronti dello stesso periodo del 2012. Per la prima volta, ,sono scendono dell'-1,1%, anche i prezzi delle abitazioni di nuova costruzione. Il calo congiunturale del primo trimestre, nonostante sia più contenuto rispetto ai precedenti, è il sesto consecutivo.


Articolo letto: 1109 volte
Categorie: Economia


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Matteo

04/07/2013 12:26:57
E' proprio questo secondo me, il momento proficuo per acquistare case e vari beni immobili. Certo, ovviamente per chi ha disponibilità economica. In banca non so perché ma non c'è più quella sicurezza sui risparmi ed eventualmente affittare l'immobile è molto più fruttuoso piuttosto che aspettare minimi tassi d'interesse bancari.
0

Albertone

04/07/2013 12:05:57
Prosegue il calo dei prezzi delle abitazioni, al tempo stesso non si vede un incremento nell'acquisto di locali e case. Il motivo è logico: la scarsità di denaro sui conti correnti delle banche impedisce alle famiglie di investire nel mattone come si poteva fare negli anni addietro. Un corto circuito del sistema.
0

Ricerche correlate

calo - prezzi - abitazioni - economia - istat -

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook