Le carote agrodolci sono una conserva saporita e semplice, un salva cena ideale nei momenti di premura o di mancanza di ingredienti non saprete che contorno abbinare alla pietanza da voi preparata

Genova
13:30 del 11/05/2016
Scritto da Carla

Carote agrodolci

Le carote agrodolci sono una conserva saporita e semplice, un salva cena ideale nei momenti di premura o di mancanza di ingredienti non saprete che contorno abbinare alla pietanza da voi preparata. Ottime nelle insalate di verdura ma anche in quelle di pasta e di riso, sono indicate se abbinate ai piselli, e si riveleranno un contorno comodo e saporito, ma soprattutto un po’ inusuale!

Ingredienti

Carote baby 600 g Aceto di mele 300 ml Olio etravergine oliva 300 ml Zucchero 10 g Sale fino 3 g Maggiorana 8 g

Carote agrodolci

Prendete delle carote freschissime e senza macchie, quindi pelatele, lavatele sotto l’acqua corrente (1) e tagliate la punta (2). Sbollentate le carote in acqua per 1 minuto (3)

Carote agrodolci

e poi raffreddate subito in acqua e ghiaccio (per 3-4 minuti) per mantenere il colore (4). Mettete l’olio (5) e l’aceto (6)

Carote agrodolci

in un tegame insieme al sale (7)e allo zucchero (8), portate il tutto a bollore, e poi versatevi le carote (9), che farete scottare per circa 2 minuti (fate attenzione perché devono rimanere croccanti!).

Carote agrodolci

Trascorso il tempo necessario, trasferite delicatamente le carote in un colapasta per mezzo di una schiumarola (10), e fatele sgocciolare e raffreddare. Trasferite poi le carote nei vasetti sterilizzati (11), riempiendoli fino a 2 cm dal bordo e cercando di compattare bene la verdura; unite i rametti di maggiorana (12)

Carote agrodolci

poi sistemate la griglia ferma verdure sopra le carote e riempite i vasetti con il liquido di cottura (13). , potete utilizzare un pressello (14) per assicurarvi di comprimere ancora meglio le carote. Chiudete bene i vasetti (15), lasciate raffreddare la conserva e poi etichettateli e poneteli in un ambiente fresco e buio fino al momento del consumo, che non deve avvenire prima di 30 giorni.

Conservazione

Conservate i vasetti non ancora aperti in un luogo buio e fresco perché questa condizione preserva al meglio le caratteristiche del prodotto. E' preferibile attendere circa un mese prima di iniziare a consumare le carote. Una volta aperti, i contenitori vanno conservati chiusi in frigorifero e consumati entro pochi giorni. Si raccomanda di rabboccare i sottoli e sottaceti con i rispettivi liquidi per garantire sempre la copertura degli alimenti. Si sconsiglia di conservarle in freezer.

Consiglio

Potete insaporire le carote in agrodolce con gli aromi a vostro piacere usando del timo ad esempio, se invece non gradite le erbe aromatiche potete ometterle.

Curiosità

Per diversi secoli, la carota ha goduto di cattiva fama in quanto veniva utilizzata unicamente per nutrire gli animali, e nacquero a tal riguardo vari detti popolari che sminuivano questo ortaggio: con l’appellativo "pel di carota" ci si riferiva a persone bugiarde e scaltre, e "dare una carota" voleva significare dare notizie false.


Articolo letto: 575 volte
Categorie: Cucina


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Ricerche correlate

Carote agrodolci - ricette - ricette facili - cucina - dieta -

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook