Caro padrone, lavorare troppo e’ inutile! Gli uomini di successo non lavorano nel fine settimana

Roma
16:10 del 22/04/2015
Scritto da Gerardo

MILANO - Gli uomini di successo non lavorano nel fine settimana. Di più: staccano letteralmente la spina. Non è solo una questione di piacere, ma quasi un dovere per ricaricare le batterie, sgomberare la mente e ripartire ancora più forte. Insomma la difesa del week end non è solo un capriccio, ma un vero bisogno. Almeno secondo un recente studio dell'Università di Stanford, in California, secondo cui la produttività crolla superate le 50 ore di lavoro settimanali: "La produttività di chi lavora 70 ore a settimana - si legge - è la stessa di chi lo fa per 55 ore". Come a voler dire che l'eccessivo attaccamento alla scrivania rischia di trasformarsi solo in una perdita di tempo.

Abbastanza perché Travis Bradberry, presidente di TalentSmart e guru dei social network, stilasse un decalogo delle cose da fare nel fine settimana per ricaricare le pile e rendere il massimo sul lavoro: "Le persone di successo - ha scritto su LinkedIn - conoscono l'importanza di rallentare nel week end per rilassarsi e prepararsi al meglio alla settimana successiva". Ecco le sue regole.

1) Stare sconnessi. E' la parte più importante dell'intera strategia: "Non staccarsi elettronicamente dal lavoro, dal venerdì sera al lunedì mattina, è come non lasciare mai la propria scrivania". Di fatto si rischia di essere sempre reperibili senza avere il tempo di riposarsi. Il consiglio di Bradberry è semplice: "Ritagliate alle email e alle telefonate indispensabili uno spazio di tempo ben designato e limitato, senza toglierlo alla famiglia". Bisogna farlo magari mentre i figli riposano o la moglie è dal parrucchiere.

2) Ridurre gli impegni. Gli impegni rischiano di occupare l'intero fine settimana: quando succede non ci si riesce più a rilassare e neppure a riflettere. Quello che è peggio - osserva l'esperto - è che ci si sente come al lavoro, inseguendo una cosa dopo l'altro: "Le cosa da fare vanno organizzate e quello che non riuscite a fare rimandatelo al fine settimana successivo".

3) Riflettere. Il fine settimana serve anche a pensare per capire come si muove il vostro settore, la vostra azienda e anche il vostro lavoro. Senza le distrazioni quotidiane dovrebbe essere più facile vedere le cose in una luce diversa: "Utilizzate questo tempo per migliorare il vostro approccio alle cose e aumentare efficienza e produttività".

4) Fate esercizio. Spesso allenarsi in settimana è impossibile: ogni week end ci sono 48 ore di tempo e fare muovere il corpo, anche solo per 10 minuti, riduce lo stress, oltre a produrre - spesso - nuove idee.

5) Dedicatevi a un hobby. Dedicare tempo alle proprie passioni, dalla musica alla lettura, "è uno dei migliori modi per sfuggire allo stress quotidiano e soprattutto per aprire la mente a un nuovo modo di pensare".


6) Dedicate tempo alla famiglia. Passare "tempo di qualità" con la propria famiglia è essenziale per ricaricarsi e rilassarsi. Il consiglio del guru è comunque quello di non fare entrare il lavoro in casa: "Portate i figli parco, dedicatevi a moglie e marito con una cena nel ristorante preferito e andate a trovare i vostri genitori".

7) Organizzate qualcosa di speciale. Basta comprare il biglietto per un concerto o una partita, oppure organizzare una gita in montagna o al mare. Insomma l'obiettivo è fare qualcosa che non si è mai fatto, oppure non viene fatto da tempo: diversi studi dimostrano come aspettare l'arrivo di qualcosa di bello renda più piacevole e sopportabile il lavoro quotidiano.

8) Alzarsi alla stessa ora. La tentazione di dormire fino a tardi è sempre forte, ma sebbene possa dare sollievo immediato nel lungo periodo può danneggiare la salute. A cominciare dal cuore. E poi il riposo è fatto di cicli, come quello che prepara al risveglio e - spesso - fa alzare le persone poco prima del tempo. Insomma il cervello è allenato per seguire certi ritmi che quando vengono modificati fanno sentire più stanchi: per recuperare il sonno è meglio andare a letto prima.

9) Ritagliare la mattina per se stessi. Con una famiglia può essere difficile ritagliare del tempo per se stessi, anche nel fine settimana. La mattina, quando tutti ancora dormono, potrebbe essere il momento migliore per dedicarsi alle proprie cose. I benefici ricadrebbero sul week end stesso e sulla settimana lavorativa.

10) Prepararsi alla settimana in arrivo. Il fine settimana è anche un momento perfetto per dedicare qualche istante ai giorni in arrivo: bastano 30 minuti di pianificazione per ridurre lo stress e aumentare la produttività. "In questo modo - conclude Bradberry - la settimana sembra molto più gestibile e basterà focalizzarsi sull'esecuzione delle cose".


Articolo letto: 916 volte
Categorie: Lavoro


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Ricerche correlate

Lavoro - Padrone - Capo - Crisi - Crisi economica - Dipendenti -

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook