Pro memoria per i meridionali che avrebbero intenzione di votare Salvini

Napoli
08:40 del 02/05/2016
Scritto da Gregorio

Pro memoria per i meridionali che avrebbero intenzione di votare Salvini: Ci siamo rotti i coglioni dei giovani del Mezzogiorno che vadano a fanculo! Al sud non fanno un emerito cazzo dalla mattina alla sera !!

LO RICORDIAMO AI MERIDIONALI CHE VORREBBERO VOTARE SALVINI. ECCO COSA PENSANO I GOVANI PADANI DEL SUD E DELLA SUA GENTE. 2013 Al Congresso dei giovani padani: “Ho letto sul solo 24 Ore che , ancora una volta verranno aiutati i giovani del Mezzogiorno. Ci siamo rotti i coglioni dei giovani del Mezzogiorno che vadano a fanculo i giovani del Mezzogiorno! Al sud non fanno un emerito cazzo dalla mattina alla sera. Al di là di tutto , sono bellissimi paesaggi al sud , il problema è la gente che ci abita. Sono cosi, loro ce l’ hanno proprio dentro il culto di non fare un cazzo dalla mattina alla sera, mentre noi siamo abituati a lavorare dalla mattina alla seta e ci tira un po’ il culo “.

Ma non è solo questo. Ecco qualche altra perla di Salvini & C.


“Senti che puzza scappano anche i cani, stanno arrivando i napoletani”

In seguito ha precisato: “Sono troppo distanti dalla nostra impostazione culturale, dallo stile di vita e dalla mentalità del Nord. Non abbiamo nessuna cosa in comune. Siamo lontani anni luce”.

L’europarlamentare Mario Borghezio, personaggio ancor oggi di spicco in questa nuova Lega di Salvini, dichiara: “Questa parte del Paese non cambia mai, l’Abruzzo è un peso morto per noi come tutto il Sud. Il comportamento di molte zone terremotate dell’Abruzzo è stato singolare, abbiamo assistito per mesi a lamentele e sceneggiate”.

Agosto 2012. Salvini su Facebook: “Una sciura sicialiana grida e dice “vogliamo l’indipendenza, stiamo stanchi degli attacchi del Nord”. Evvaiiiiiiii”

Settembre 2012. Vito Comencini, segretario di sezione e vice coordinatore provinciale dei Giovani padani, su Radio Padania, dice: «Carta igienica al Sud, che devono ancora capire a cosa serve».


Ottobre 2012. Matteo Salvini in Piazza Scala a Milano annuncia alcuni referendum proposti dalla Lega e dichiara: “L’euro al Sud non se lo meritano. La Lombardia e il Nord l’euro se lo possono permettere. Io a Milano lo voglio, perché qui siamo in Europa. Il Sud invece è come la Grecia e ha bisogno di un’altra moneta. L’euro non se lo può permettere”.

Novembre 2012. Donatella Galli, consigliera leghista della provincia di Monza e Brianza, invoca l’aiuto dei vulcani per pulire il sud: “Forza Etna, Forza Vesuvio, Forza Marsili!!!

“Ho letto sul Sole 24 Ore che, ancora una volta, verranno aiutati i giovani del Mezzogiorno. Ci siamo rotti i coglioni dei giovani del Mezzogiorno, che vadano a fanculo i giovani del Mezzogiorno! Al Sud non fanno un emerito cazzo dalla mattina alla sera. Al di là di tutto, sono bellissimi paesaggi al Sud, il problema è la gente che ci abita. Sono così, loro ce l’hanno proprio dentro il culto di non fare un cazzo dalla mattina alla sera, mentre noi siamo abituati a lavorare dalla mattina alla sera e ci tira un po’ il culo”.

Se oggi Salvini si dichiara acerrimo nemico dell’euro, poco tempo fa non la pensava nello stesso modo. E il Sud, a suo dire, l’euro non lo meritava.


“Bloccare l’esodo degli insegnanti precari meridionali al Nord”

Leonardo Muraro, presidente della provincia di Treviso: “E’ proprio per questo che invito ad assumere trevigiani: i meridionali vengono qua come sanguisughe”.

E, ancora, un’altra storica “perla” salviniana: “Carrozze metro solo per milanesi”.

25 ANNI DI INSULTI, NON SOLO CONTRO IL CENTRO SUD Ma non solo i meridionali sono stati al centro di anni di insulti leghisti. Anche i migranti, gli omosessuali, idisabilie tutte le minoranze. Ecco alcuni dei più raccapriccianti.

“Nella vita penso si debba provare tutto tranne due cose: i culattoni e la droga”. (Renzo Bossi, consigliere regionale della Lombardia)


“I disabili nella scuola? Ritardano lo svolgimento dei programmi scolastici, più utile metterli su percorsi differenziati”. (Pietro Fontanini, presidente della provincia di Udine)

“Meglio noi del centrodestra che andiamo con le donne, che quelli del centrosinistra che vanno con i culattoni”. (Umberto Bossi, ministro delle Riforme per il Federalismo)

“Gli omosessuali devono smetterla di vedere discriminazioni dappertutto. Dicano quello che vogliono, la loro non è una condizione di normalità”. (Flavio Tosi, sindaco di Verona)


Articolo letto: 2103 volte
Categorie: Denunce, Politica, Sociale


Domanda Rank Italia
Cosa ne pensi di Matteo Salvini?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook