In Svezia è accaduto che 4 carceri hanno dovuto chiudere per mancanza di detenuti, il governo sta studiando la riqualificazione delle strutture in modo da utilizzarle per altri scopi

SVEZIA
15:57 del 13/12/2013
Scritto da Luca

Dostoevskij a suo tempo ebbe a scrivere che "Il grado di civiltà di una società si misura dalle sue prigioni": A voler attualizzare questa riflessione dovremmo concludere che nel nostro paese il grado di civiltà è pari o uguale a zero, vista la critica situazione delle carceri italiane da ormai troppo tempo.

Risultato questo forse derivante da una parte dall'aumento della criminalità e dall'altro dalla mancanza di strutture adatte ad accogliere in numero sempre maggiore detenuti che devono essere sottoposti a rieducazione.

Il governo è intervenuto più volte per tentare di risolvere il problema più evidente ed urgente e cioè il sovraffollamento, l'ultima nel 2006 con il chiacchierato indulto, che ha visto sì l'alleggerimento degli istituti carcerari ma ha poi dovuto affrontare il problema della recidiva, dei detenuti cioè che dopo essere usciti dal carcere vi sono rientrati per aver commesso altri reati.

E' recente la discussione su un analogo provvedimento da adottare a partire forse dal 2014 per cercare di affrontare l'annoso problema.
Ma mentre in Italia le carceri rischiano di esplodere, c'è una nazione in cui, difficile per noi crederci, il problema è totalmente al contrario: non ci sono detenuti.

In Svezia, infatti, sono state chiuse quattro carceri poiché vuote. . I numeri parlano chiaro in soli due anni dal 2011 al 2012, il numero di criminali è sceso del 6%. Le autorità allora hanno dovuto affrontare un problema per noi inesistente e inattuabile, la riconversione delle strutture.

C'è anche da dire che in Svezia, così come negli altri paesi scandinavi, non esiste nella Maniera più assoluta il pensiero e il concetto di indulto o amnistia. Inoltre sembra che anche il 2013 confermi questa tendenza positiva, come confermato dallo stesso Nils Öberg, capo dei servizi penitenziari.

Le quattro carceri chiuse sono rispettivamente quelle di Håja, Båtshagen, Åby e Kristianstad. Possiamo pensare che questo risultato possa essere stato determinato, anzi è certo che lo sia, un po' dalle condizioni economiche e lavorative del paese (non ci sono criminali per bisogno o per fame) e altresì dall'impegno e dall'importanza data dal governo alla riabilitazione, ma anche e soprattutto alla prevenzione.

Che dire.... se in un ampio disegno di collaborazione tra stati, la Svezia non vuole affrontare il problema della riqualificazione delle carceri chiuse per mancanza di materia prima, un certo numero di detenuti possiamo offrirli noi, gratis.


Articolo letto: 1950 volte
Categorie: Curiosità, Sociale


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Ricerche correlate

carceri - pena - rieducativa - svezia - detenuti - sovraffollamento -

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook