Dopo due settimane la pellicola rimane al primo posto del box office italiano tra i film più visti del weekend e dà ossigeno ad un comparto sempre più in crisi…

Roma
22:46 del 22/04/2014
Scritto da Albertone

Ci voleva una boccata ossigeno, multisala e cineforum ringraziano sentitamente per l’affetto mostrato. La crisi del cinema ad aprile tira il fiato e riconquista pubblico. Il merito? Come sempre, dei film che arrivano dagli Usa dove nonostante tutto si continua ad investire per produrre pellicole di qualità. E stavolta a sbaragliare la concorrenza ci ha pensato “Captain America: The Winter Soldier “, ovvero Capitan America: il Soldato d’inverno, che nel weekend prepasquale ha confermato di essere il più gettonato fra i film nelle sale incassando oltre un milione e mezzo di euro, superando così i cinque milioni di euro spesi nel Belpaese per gustarsi trama, scene e colpi di scena.
Cosa appassiona tanto adulti e bambini, famiglie e gruppi di ragazzi? Basato sulla celebre serie di fumetti che fu pubblicata per la prima volta nel 1941, il film è prodotto da Kevin Feige, diretto dai fratelli Anthony e Joe Russo, scritto da Christopher Markus & Stephen McFeely e interpretato da un prestigioso cast che comprende Chris Evans, Scarlett Johansson, Sebastian Stan, Anthony Mackie, Cobie Smulders (l’agente Maria Hill), Frank Grillo.
La trama è complessa, con Capitan America che deve affrontare e superare dei continui attacchi alla sua persona e ad un suo collega che, anziché lasciargli gustare la tranquillità della sua vita a Washington D.C., lo costringono a imprese e avventure.
Ma, in Italia, il segreto del successo riguarda come sempre la concorrenza. Scarsa, per non dire scarsissima, e di qualità mediocre. Ecco perché la pubblicità dei mass media americani è in grado di rianimare anche il cinema di casa nostra, che ha ringraziato il maltempo di Pasquetta per vedere finalmente code chilometriche alle casse per acquistare disperatamente un biglietto. Prima di pasqua al secondo posto si trovava Divergent, più sotto Storia di una ladra di libri.
Decisamente più sotto il tanto discusso NymphoManiac: il film di Rolando Ravello con protagonisti Ambra Angiolini ed Edoardo Leo ha incassato 459.940 euro, ben al di sotto delle stime previste. Cifre, peraltro, che sono bricioline se paragonate a quello su cui si lavora e ci si confronta negli States. Certo, Cinecittà non è Hollywood e le star a stelle e strisce hanno cachet che nemmeno sono paragonabili a quelle dei protagonisti di casa nostra.
Certo è che negli Usa il cinema è una bella abitudine da vivere una volta a settimana, mentre in Italia è l’eccezione che ci si concede a Pasquetta e a Santo Stefano. Basta prenderne atto e sognare l’America. Giusto per rendere l’idea, dopo il weekend di Pasqua negli Usa al primo posto c’è sempre il buon Capitan America, in vetta al Box Office Usa per la terza settimana di fila. Un risultato difficile da raggiungere, ma oltre Oceano la storia era attesa e la pubblicità ha fatto il resto. Naturalmente, il riscontro del pubblico è stato imponente.
Il sequel del supereroe a stelle e strisce è in testa alla top ten; porta a casa 25,6 milioni di dollari nel week end e ha raggiunto i 200 milioni di dollari complessivi domenica, appprestandosi a superare il risultato di Thor: the Dark World.


Articolo letto: 3765 volte
Categorie: Cinema, Curiosità


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Ricerche correlate

capitan america - cinema - pasquetta -

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook