CALTANISSETTA COSA VEDERE - Come arrivare e cosa vedere a Caltanissetta?

Caltanissetta
18:00 del 30/12/2016
Scritto da Luca

CALTANISSETTA COSA VEDERE - SITUATA AL CENTRO DELLA SICILIA, CALTANISSETTA È LA PROVINCIA MENO CONOSCIUTA DELL’INTERA ISOLA, DI STILE PREVALENTEMENTE MODERNO NON MANCA PERÒ DI OFFRIRE PERCORSI STORICI DI GRANDE INTERESSE.

CALTANISSETTA COSA VEDERE - Come arrivare e cosa vedere a Caltanissetta? Questa città, praticamente ubicata nella zona centrale della Sicilia, è ancora forse una delle mete che sono meno conosciute al turismo di massa, però non per questo motivo meno importante rispetto ad altre città. Da anni è un centro economico parecchio florido, soprattutto grazie allo sfruttamento delle miniere di zolfo presenti in zona. Caltanissetta è situata a 600 metri sopra al livello del mare, ed è una città tranquilla. Caltanissetta possiede 60.000 abitanti circa. Continuate a leggere in seguito e scoprire molte cose interessanti. Buona lettura!

CALTANISSETTA COSA VEDERE -Oggigiorno, potrà vantare anche di un patrimonio discreto artistico con una tradizione culturale abbastanza sentita e testimoniata, dai riti della Settimana Santa.
Potrete raggiungere Caltanissetta tramite l'autostrada A19 che è la Catania-Palermo, con direzione uscita Caltanissetta. Vi consigliamo di fare la "bretella" della SS640 arrivando fino alla galleria, poi dovrete prendere l'indicazione dell'uscita per il centro della città. Se arrivate da Agrigento, dovrete percorrere la SS640 Porto Empedocle-Caltanissetta.


Se la scelta dell'arrivo è invece tramite l'aereo, come mezzo di trasporto, potrete trovare due aeroporti che sono vicini e che sono: Palermo Falcone-Borsellino e Catania Fontanarossa. Essi sono molto collegati ed anche bene alla città mediante autolinee della Sais.
Il suo centro nevralgico si snoda intorno al centro storico: traCorso UmbertoPiazza Garibaldi, e Corso Vittorio Emanuele, dove si affacciano i monumenti ed i palazzi della città. Piazza Garibaldi è chiamato il buon salotto della città. Qui sorgono le chiese più meravigliose, la Fontana del Tritone, simbolo di Caltanissetta ed il Palazzo del Municipio. Come sfondo per tali artistiche bellezze ed architettoniche da un lato sorgono la Cattedrale SS. Maria la Nova, mentre dall'altro lato troverete la Chiesa di S. Sebastiano. 
La Cattedrale internamente è decorata con affreschi notevoli ad opera del pittore fiammingo Guglielmo Borremans. Essa è costruita intorno alla fine del 500. 
La chiesa di San Sebastiano invece, vanta una facciata ricca di diversi stili, inoltre è anche unica e preziosa in tutto il suo genere

Continuando a passeggiare lungo Corso Umberto, vicino alla piazza, potrete vedere in tutta la sua bellezza il Palazzo del Carmine, che è l' ex convento dei Carmelitani, e che tutt'oggi è sede del Municipio.  Nel 1400 fu eretto Palazzo Moncada, che restò sempre incompiuto, un tempo proprietà della famiglia Moncada.  Troneggia, in fondo al Corso, e sullo sfondo della chiesa di S.  Agata al Collegio, che è stata eretta nel 1600, la statua di Re Umberto I.  Vicino a quest'ultimo, troverete con molta felicità, l'ex convento dei gesuiti, che tutt'oggi è la sede della biblioteca dal nome Scarabelli.

Lasciando il centro città, vi addentrerete ancora maggiormente verso i quartieri più caratteristici di Caltanissetta. Vi consigliamo di andare fino verso il cimitero dove potrete vedere i resti del Castello di Pietrarossa, sito in un crostone di roccia che non è accessibile ed è anche chiuso al pubblico. Costruito forse dagli Arabi, prende il suo nome dal colore delle pietre con cui è stato eretto. Andato in gran parte distrutto dai vari terremoti che nel corso dei secoli si sono susseguiti rimane ben poco di quello che, nei tempi d'oro, ospitò la sede del Parlamento Siciliano sotto il dominio degli Aragonesi. 
Poco lontano da qui sorge la chiesa normanna di SS. Maria degli Angeli. In un tempo antico fu la prima cattedrale della città. Restò per tanto tempo abbandonata ed adibita addirittura a caserma nel 1800, invece oggi è in fase di restauro.


A pochi chilometri dal centro, circa in periferia, sorge l'Abbazia di S. Spirito, che è la chiesa più antica di Caltanissetta. Potrete raggiungerla dal centro percorrendo via Xiboli, e prendendo Via S. Spirito. 
Consacrata sotto il dominio normanno di Ruggero I e Adelasia, originariamente era una fortezza araba. La sua struttura, conserva sempre l'aspetto di un casolare di campagna, con sopra a tutto è presente una torre di avvistamento. Essa possiede anche una cappella piccola piena di affreschi di dipinti del cinquecento. Purtroppo qui restano pochi accenni dovuto allo trascorrere dei giorni, e del tempo e l'incuria dell'uomo. La biblioteca interna, invece, conserva molti volumi antichi di interesse storico. 
A pochi passi dall'Abbazia è stato costruito recentemente, il moderno Museo archeologico, dove sono esposti reperti importanti rinvenuti nelle zone archeologiche intorno alla città

Il monumento simbolo della città è la Fontana del Tritone, in passato situata nell’androne del celebre Palazzo del Carmine, oggi si trova al centro di Piazza Garibaldi di fronte al Duomo in stile barocco di Santa Maria la Nova;

all’interno del quartiere arabo è invece possibile trovare il Castello di Pietrarossa ed alle spalle dello stesso la Chiesa di Santa Maria degli Angeli.

Da vedere, oltre alla Badia del Santo Spirito ed i molti palazzi d’interesse storico che arricchiscono il centro antico, il monumento al Redentore, eretto su invito di Papa Leone XII, che domina Caltanissetta dalle vette del Monte San Giuliano.

Tra i vari musei presenti sul suolo cittadino spicca il Museo Nazionale del Vino che vanta oltre 3000 bottiglie di svariati produttori italiani


Articolo letto: 247 volte
Categorie: , Cultura, Luoghi da visitare, Viaggi


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook