Call of Duty è la saga che più divide all'interno del mondo dei videogiochi. L'uscita di ogni DLC è accompagnata da feroci discussioni tra gli appassionati della saga

Bari
15:30 del 25/04/2016
Scritto da Gerardo

Call of Duty è la saga che più divide all'interno del mondo dei videogiochi. L'uscita di ogni DLC è accompagnata da feroci discussioni tra gli appassionati della saga, pronti a spendere senza problemi 15 € per poter avere a disposizione nuovi contenuti su cui passare ore e ore di gioco, e i detrattori che inorridiscono all'idea di spendere così tanto per ricevere in cambio così poco. A inizio anno, con l'uscita di Awakening, primo dei DLC previsti per il gioco, gli appassionati avevano ricevuto una grossissima delusione, visto che le mappe aggiuntive erano caratterizzate da gravissimi bug e glitch che le rendevano praticamente ingiocabili, con giocatori in grado di infilarsi all'interno delle rocce diventando così immortali. Il suo successore, Eclipse, è chiamato ad un pronto riscatto per riconquistare i cuori degli appassionati, presentandosi con la solita classica formula di quattro nuove mappe multiplayer e una nuova mappa per la modalità zombie.


Verge Iniziamo da Verge, l'unica mappa non completamente originale del pacchetto: alla base troviamo infatti la celebre mappa Banzai vista nel vecchio World at War.  Ovviamente i ragazzi di Treyarch hanno dovuto rinnovare pesantemente tutta la mappa, donandole un look futuristico e inserendo zone in cui poter correre lungo le pareti per adattarsi al nuovo sistema di movimento introdotto in Black Ops 3. Nonostante le modifiche, Verge rimane però la mappa più vecchio stile dell'intero DLC, con la maggior parte degli scontri che si svolgeranno a terra e si concentreranno intorno al ponte e all'interno del bunker, rendendo particolarmente efficaci le SMG con alto rateo di fuoco come la Vesper e i fucili a pompa automatici. Un'ottima mappa dunque, la preferita dai giocatori online che non mancano di sceglierla ogni volta che compare al momento delle votazioni pre-partita: un netto passo in avanti dunque rispetto a Skyjacked, remake visto nel primo DLC rilasciato. Knockout Knockout è la mappa che ci ha soddisfatto maggiormente all'interno di Eclipse, grazie a colori forti e accesi che colpiscono il giocatore. Ambientata all'interno di un tempio asiatico con un gran numero di ciliegi in fiore a delimitare il campo di battaglia, Knockout è una mappa consigliata per chi ama gli scontri frenetici a corto raggio, con i giocatori amanti del combattimento a distanza che avranno parecchi problemi a concludere le partite con risultati decenti. A causa dello scarso riparo offerto dalle coperture sparse lungo l'area di gioco, è praticamente impossibile rimanere fermi a presidiare un punto, obbligando i giocatori a muoversi lungo la mappa con il risultato di assistere a partite molto dinamiche con i punteggi ribaltabili in pochissimi minuti. Qualche problemino in modalità postazione, con alcune zone da conquistare davvero troppo piccole che diventano facile preda dei giocatori armati di lanciarazzi e granate. Spire Completamente opposta rispetto a Knockout è invece Spire, mappa ambientata in quello che sembra un terminal aeroportuale del futuro. Oltre alla grossa differenza nei colori utilizzati, con il bianco che qui la fa da padrone, i giocatori dovranno modificare radicalmente il proprio stile di gioco, facendo affidamento su fucili d'assalto e da cecchino piuttosto che SMG o fucili a pompa. Sono infatti numerosissimi i luoghi ben riparati da cui si possono controllare le zone nevralgiche della mappa. Particolarmente problematica è la zona in cui è situata la bandiera B di Dominio, con i giocatori che dovranno stare attenti agli avversari che potranno arrivare da più vie contemporaneamente, obbligandoci a coordinarci con i nostri compagni di squadra per conquistare la zona e uscirne vivi e vegeti. Rift

A chiudere l'offerta delle mappe multiplayer di questo secondo DLC troviamo infine Rift, la mappa che meno ci ha convinto tra tutte quelle presenti. Nonostante l'ambientazione sia parecchio affascinante, una stazione di ricerca all'interno di un vulcano attivo con la lava a circondare la mappa, pad alla mano ci troviamo di fronte ad una lunga serie di strutture intervallate da lunghi corridoi in cui si concentreranno la maggior parte degli scontri, con i cecchini a farla da padrone potendo sfruttare numerose zone in cui ripararsi. Non bastano dunque il gran numero di muri su cui muoversi per sorprendere gli avversari ad elevare una mappa anonima, divertente da giocare ma senza quel qualcosa in più in grado di farla rimanere nel cuore degli appassionati.


Zetsubou no Shina

Come ogni contenuto scaricabile targato Treyarch che si rispetti, anche Eclipse presenta una nuova mappa Zombie: Zetsubou no Shina. Insieme ai nostri Takeo, Dempsey, Nikolai e Richtofen ci ritroveremo a combattere su di un'isola sperduta nel bel mezzo dell'oceano Pacifico. Abbandonati i soldati nazisti visti in Der Eisendrache, i nostri eroi si troveranno a fronteggiare ordate di soldati giapponesi, tenendo sempre d'occhio gli altri abitanti dell'isola, tra enormi ragni, mostri di ogni tipo in grado di prendere possesso del nostro giocatore facendolo combattere contro i propri compagni e perfino piante carnivore. Una mappa di dimensioni ridotte rispetto alle precedenti ma comunque in grado, grazie alla sua complessità, di regalare ore e ore ai fan più sfegatati della modalità zombie, impegnati ad indagare sull'elemento 115 e a risolvere il complesso Easter Egg.

Da: spaziogames


Articolo letto: 718 volte
Categorie: Videogames


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook