Il sindaco di Gorizia caccia i profughi: il primo cittadino firma un'ordinanza contro gli accampamenti

Gorizia
14:29 del 24/12/2014
Scritto da Gerardo

In moltissime città italiane, se non in tutte, ci sono luoghi che sono ormai diventati di dominio e di totale controllo da parte di profughi che, non potendo essere ospitati in altre strutture, creano dei veri e propri accampamenti all'aperto.

E' chiaro che un accampamento all'aperto è pericoloso e non è il massimo dal punto di vista igienico. Ci vuole maggiore rispetto per i luoghi pubblici e in un terreno pubblico non si può fare tutto ciò che si vuole. E' pur vero che, una volta che ai profughi viene concesso di venire in Italia, bisognerebbe a quel punto mettere a disposizione anche delle strutture adeguate per ospitarli.

Il sindaco di Gorizia ha deciso di tagliare la testa al toro optando per una decisione che già suscita delle polemiche. Il primo cittadino Ettore Romoli ha, infatti, firmato un'ordinanza volta a vietare gli assembramenti su tutte le aree e i luoghi aperti del territorio comunalein quanto rappresentano un rischio anche dal punto di vista igienico.


Articolo letto: 799 volte
Categorie: Cronaca, Sociale


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook