Caccia ad un feroce pedofilo a Taranto | L’analisi di Italiano Sveglia

Taranto
11:30 del 09/01/2015
Scritto da Gerardo

Questa notizia la riportiamo non soltanto per informarvi, ma anche per denunciare l’accaduto e darvi la consapevolezza di ciò che sta succedendo a Taranto, con la speranza che possiamo adescare voi stessi il pedofilo in questione. Dopo la tentata violenza sessuale ai danni di una ventiduenne manduriana, un altro episodio di adescamento di un minorenne sarebbe avvenuto domenica sera in piazza Giovanni XXIII.

La vittima questa volta un sedicenne manduriano avvicinato da un presunto pedofilo. Il ragazzo che era stato attratto da un cane di razza Pinscher che l’uomo portava al guinzaglio, quando ha capito le intenzioni si è allontanato di corsa.

Secondo il racconto del minorenne, l’uomo, dall’apparente età di 40, 50 anni, avendo notato l’interesse del ragazzo per il suo cane, lo ha invitato ad accarezzarlo. In un italiano perfetto il presunto pedofilo dopo una normale discussione riguardante gli animali, gli ha chiesto se avesse mai fatto del sesso e soprattutto se lo avesse fatto con un uomo. Impaurito  il minorenne ha interrotto la conversazione e si è allontanato. E’ avvenuto tutto nel pomeriggio di domenica. Poche ore dopo, nella stessa zona  si è consumata la tentata violenza ai danni di una universitaria ventiduenne che è riuscita a sfuggire al suo aggressore rifugiandosi in casa.


Articolo letto: 517 volte
Categorie: Cronaca


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Ricerche correlate

Cronaca Taranto -

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook