Le bugie sono come "impronte digitali" nel cervello. Uno studio italiano "fotografa" l'immagine elettrica della menzogna.

Milano
12:07 del 06/06/2013
Scritto da Samuele

Ci sono precise aree del cervello coinvolte durante l'elaborazione di una bugia. Ora queste aree - la regione frontale e pre-frontale dell'emisfero sinistro e la corteccia cingolata anteriore - possono essere viste 'all'opera' con una speciale tecnica, l'imaging neurale, che mostra una specie di 'impronta digitale' della menzogna. Lo rivela una ricerca italiana, pubblicata su Plos One, di Alice Proverbio, Maria Elide Vanutelli e Roberta Adorni del dipartimento di Psicologia dell'Universita' di Milano-Bicocca.


Articolo letto: 1595 volte
Categorie: Curiosità, Scienze


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook