Il brustengo o brustengolo, è una ricetta tipica delle nostri parti, Gubbio e dintorni. E' molto semplice da fare con pochi e semplici ingredienti.

Milano
10:00 del 12/12/2016
Scritto da Carla

Il brustengo o brustengolo, è una ricetta tipica delle nostri parti, Gubbio e dintorni. E' molto semplice da fare con pochi e semplici ingredienti.

La penisola italiana ci regala sapori ed emozioni ad ogni angolo, partendo dalle montagne della catena alpina fino ad arrivare alle isole più meridionali, passando per i suggestivi rilievi dell’Appennino… ed è proprio qui, nel cuore pulsante del nostro Paese, che si trova una zona di produzione agricola caratterizzata da prodotti di eccellenza della nostra gastronomia. Oggi il nostro viaggio fa tappa in Umbria, piccola regione ma con un grande patrimonio alimentare: legumi, tartufi, formaggi, olio, miele e salumi sono solo alcune fra le specialità che costituiscono il vanto di questo territorio! Per questo abbiamo scelto di proporvi una ricetta genuina che valorizzi la bontà di uno di questi ingredienti: il prosciutto di Norcia! Per gustarlo in tutta la sua pienezza e bontà, abbiamo preparato il brustengo! Una pastella di acqua e farina si trasforma in una deliziosa focaccina bassa tipica di Gubbio e dintorni, da gustare come antipasto proprio assieme a salumi, formaggi o tartufo... Noi vi proponiamo di servire il brustengo con carnose e saporite fette di prosciutto di Norcia, un prodotto di Indicazione Geografica Protetta (IGP), apprezzato e famoso in tutto il mondo. Riscoprite anche voi le specialità della nostra tradizione e assaporate il loro gusto genuino, ricco di storia… e umanità.

Ingredienti per l'impasto

Acqua 200 g Farina 00 120 g Sale fino q.b.

PER CUOCERE

Olio extravergine d'oliva 15 g

PER SERVIRE

Prosciutto crudo di Norcia 100 g Pecorino da grattugiare 90 g

Preparazione

Brustengo

Per realizzare il brustengo, per prima cosa preparate la pastella: versate la farina in una ciotola e aggiungete un pizzico di sale (1), poi versate l’acqua a filo mescolando contemporaneamente con una frusta per evitare la formazione di grumi (2) fino ad ottenere un composto fluido e omogeneo (3).

Brustengo

Mettete una padella antiaderente del diametro di circa 25 cm sul fuoco, scaldate l’olio extravergine d’oliva (4) e aggiungete il composto di acqua e farina con un mestolo (5); distribuite uniformemente la pastella su tutta la superficie e cuocete a fuoco medio per circa 10 minuti (6).

Brustengo

Trascorsi 10 minuti, sollevate delicatamente i bordi con una spatola per controllare che il lato sottostante sia cotto (7), dopodiché girate il brustengo e cuocetelo sull’altro lato per 4-5 minuti (8). Una volta cotto, trasferite il brustengo su un tagliere (9)

Brustengo

e cospargete subito la superficie con il pecorino grattugiato (10). Tagliatelo in 8 fette (11) e servitelo ancora caldo accompagnato con il prosciutto crudo di Norcia: il vostro brustengo è pronto per essere gustato (12)!

Conservazione

Si consiglia di servire il brustengo appena fatto. In alternativa, potete conservarlo in frigorifero per 1-2 giorni, o fino a 2-3 giorni se non avete aggiunto il formaggio, per poi scaldarlo in padella prima di servire. Se necessario, potete tagliare il brustengo a fette e congelarlo senza condimenti.

Consiglio

Il brustengo è ancora più buono se accompagnato con i prodotti tipici della sua regione, ma se desiderate potete condirlo con un altro tipo di formaggio come il Parmigiano e servirlo con i vostri affettati preferiti!


Articolo letto: 211 volte
Categorie: , Cucina


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook