Brindisi: gli promette un lavoro. Gli brucia l’auto. Ecco cosa è successo nella città pugliese

Brindisi
12:20 del 11/11/2014
Scritto da Gerardo

Quando la Crisi economica in questo momento storico si fa così aspra e insopportabile, la gente è portata a fare dei gesti davvero insani. Ecco l’accaduto nella cittadina pugliese.

Confessa di aver incendiato l’auto del sindaco perché a suo dire gli avrebbe promesso un  posto di lavoro, una promessa che Mimmo Consales, non avrebbe mantenuto.  Racconta tutto agli agenti della Digos, Alessandro D’Errico, disoccupato brindisino di 39 anni. “Mi aveva promesso che mi avrebbe trovato un posto di lavoro, e non l’ha mai fatto anche se io mi sono impegnato per lui durante la campagna elettorale e gli ho fatto affittare un garage per il suo comitato a Sant’Elia”, avrebbe raccontato questo il 39enne che la sera del 3 novembre avrebbe incendiato l’auto del sindaco di Brindisi, parcheggiata in viale Belgio al rione Bozzano. L’uomo è  padre di tre figli, di cui uno ammalato. La Digos  era giunto a lui dopo l’acquisizione di decine di filmati, centinaia di fotogrammi sono stati uniti e hanno portato a identificare l’uomo e la sua vettura. Lo stesso Errico aveva minacciato nel pomeriggio dell’attentato al sindaco a Palazzo Nervegna.

 


Articolo letto: 825 volte
Categorie: Cronaca


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Ricerche correlate

Cronaca Brindisi -

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook