Boldrini, soggiorno pagato con soldi pubblici? I tg mica ve lo dicono! Il Codacons ha fatto ricorso presso il Consiglio di Giurisdizione della Camera per una vacanza della Boldrini anticipata con i soldi pubblici.

Bari
13:25 del 24/06/2015
Scritto da Gerardo

Il Codacons ha fatto ricorso presso il Consiglio di Giurisdizione della Camera per una vacanza della Boldrini anticipata con i soldi pubblici.Ricorso accolto.

Come riferisce  IL TEMPO.IT (Fonte ufficiale) :

L’associazione Codacons ,qualche mese fa,fece ricorso presso il Consiglio di Giurisdizione della Camera con il quale chiese di fare chiarezza sulle spese relative al soggiorno del Presidente della Camera Laura Boldrini ,anticipato dalla Camera dei Deputati,presso una struttura alberghiera di Grottammare (Ap).La vicenda infatti riguarda il pernottamento a titolo PRIVATO di Laura Boldrini presso l’albergo «Casa Pazzi» di Grottammare,avvenuto il 7 dicembre 2013 ma portato solo da qualche mese all’attenzione del consiglio.

Come mai,la vacanza, pur essendo a titolo privato,fu interamente anticipata dalla Camera dei Deputati? Un povero cittadino qualunque,ai tempi di oggi deve “sudare” per farsi concedere un prestito da una banca,il politico invece si fa anticipare proprio i soldi derivati DALLE TASSE PAGATE DA QUEL CITTADINO,nonostante percepisca uno stipendio stratosferico…. E poi chi ci garantisce che si tratti solo di prestiti?Dove sono i documenti ufficiali che attestano (anche nel caso della Boldrini) la restituzione del denaro alla Camera dei Deputati?

Già in passato,prima del ricorso sopra descritto, l’associazione Codacons presentò un’istanza alla Camera per ottenere informazioni sull’episodio, ma i legali di Montecitorio si opposero fermamente a tale richiesta, sostenendo l’assenza di legittimazione, da parte del Codacons, e, quindi, la mancanza di interesse da parte dei cittadini a conoscere come vengono spesi i soldi pubblici.

Perchè opporsi?Hanno qualcosa da nascondere?I cittadini non sono legittimati a sapere come vengono spesi i loro soldi?Questa è l’Italia!

Finalmente ieri il Consiglio di Giurisdizione della Camera ha invece dato ragione al Codacons, richiedendo, nell’ordinanza firmata dal deputato Alberto Losacco (Pd), «ogni documentazione relativa alle spese sostenute, o eventualmente anticipate, dalla Camera dei deputati» per il soggiorno della Boldrini. Il presidente del Consiglio di Giurisdizione della Camera dei deputati, Alberto Losacco, precisa però che il Consiglio non ha ancora assunto alcuna decisione sul ricorso del Codacons.

Il portavoce della Boldrini ha negato il tutto (era ovvio),resta un mistero anche la somma eventualmente anticipata per la vacanza,basterebbe che la Presidente o il titolare dell’albergo esibissero la fattura per rendere trasparente questo episodio ed evitare l’indagine in corso.


Articolo letto: 1054 volte
Categorie: Denunce, Politica


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Luigi

24/06/2015 13:40:46
ma possibile che nessuno la ferma, ma la dobbiamo mantenere noi a questa ladra e figlia di nessuno basta svegliatevi e bloccategli i finanziamendi e mettetela a casa ci costa meno, sta ladraaaaaa
4

Ricerche correlate

Boldrini - Laura Boldrini - Vergogna - Presidente -

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook