Veronica Lario dovrà restituire circa 43 milioni di euro a Silvio Berlusconi. E non riceverà più l’assegno mensile da 1,4 milioni di euro

Potenza
07:00 del 17/11/2017
Scritto da Gerardo

In molti paesi nordici le multe per le infrazioni stradali sono proporzionali al reddito ed è un segno di equità, nei paesi dove le multe sono di uguale importo per tutti accade che chiunque goda di alti redditi non ci pensi due volte ad infrangere le regole, pur di fare i suoi comodi. Per l'assegno al coniuge in caso di divorzio il meccanismo, con le dovute cautele del caso, dovrebbe essere commisurato al reddito della coppia, per impedire che una posizione economica predominante possa consentire ad uno dei coniugi di condizionare le libertà dell'altro minacciando la rottura del vincolo matrimoniale nel tentativo di prevalere. E' però strano che la magistratura, dopo avere impoverito eserciti di comuni papà, affidando quasi sempre i figli alle mamme ed imponendogli assegi impossibili dal solo stipendio, ora si dedichi con sentenze ad hoc al salvataggio di alcuni poveri ricchi e non solo di Berlusconi.

Poverina, adesso patirà la fame, dovrà vivere di stenti e fare la badante per sopravvivere. Invece Berlusconi con 60milioni di euro potrà pagare tutti i suoi dipendenti delle sue aziende per un anno intero. Avvocati permettendo, quelli spremono e ciucciano suon di soldoni.


Questa sentenza dimostra come spesso Berlusconi subisca condanne dettate dall'odio da parte di chi invece dovrebbe essere imparziale. Ora, ammesso e non concesso che sia giusto che il coniuge debba mantenere il tenore vita che aveva quando conviveva con il proprio partner, che senso ha un assegno da 1,4 milioni di euro al mese se non quello di poter dire, avete visto? ho spennato il Berlusca. Se lo dice la Veronica, passi, ma non certamente un giudice, che non lo dice apertamente, ma stabilendo lo stratosferico assegno dice la stessa cosa. Perchè? con meno di 50.000 euro al giorno non si ha una autosuffienza economica?

Parlarne bene o male,l'importante è parlarne.SPERIAMO che le leggi siano applicate bene,Se è così,perchè non è andato in carcere dopo una Condanna a 4 anni di carcere per FRODE?,invece pretende di entrare in politica,con l'arroganza di partecipare alle elezioni come candidato politico,ha sgovernato facendoci quasi fallire,ce lo siamo dimenticati?,non ci ha fatto abbastanza danni?,gente come Berlusconi,tutta apparenza e zero sostanza,meglio perderli che trovarli,i giovani guardano solo l'apparenza,sbagliando,votano solo persone conosciute e famose,NON se sono capaci e onesti,ma anche se famosi,danarosi,ecc,per queste apparenti cose è considerato capace,NON LO é per NESSUN MOTIVO,ne per Capacità lavorativa,ne per capacità economica,ne per capacità Aziendale,detta così sembra assurdo,dato che ha diverse aziende e tutte grandi,MA é SOLO APPARENZA,chiunque fosse capitato al suo posto avrebbe fatto come ha fatto Lui,queste aziende sono state costruite,non per meriti e capacità,ma per altro titolo,nonostante tutte le facilitazioni,è dovuto entrare in politica,perchè le sue aziende stavano per fallire,aveva più debiti che capitale,entrato in politica,ha salvato le sue aziende,aumentando 100 volte i suoi IMMOBILI anche economicamente,allo stesso tempo ha portato L' ITALIA sul l' ORLO del FALLIMENTO,debito pubblico altissimo,di questi non abbiamo bisogno,sarebbe giusto che ci fosse una LEGGE che chi non è pulito,non entri in politica,dei suoi problemi famigliari non ce ne frega nulla.


Articolo letto: 194 volte
Categorie: , Cronaca, Politica


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook