La Mens San Siena si è portata avanti 3-2 nella supersfida scudetto con l'Armani Milano e ora ha il titolo in mano: ma l'anno prossimo quasi sicuramente sparirà dal panorama sportivo

Siena
00:02 del 24/06/2014
Scritto da Albertone

Giusto per evitare di prendersi in giro e di girarci troppi in giro, la domanda è la seguente: può il basket italiano assegnare il Tricolore ad una squadra che il prossimo anno, con ogni probabilità, non esisterà più nello scenario sportivo nazionale? Ha senso che una stagione intera e un mese di playoff sanciscano il successo di un gruppo che nel 2014/2015 non potrà difendere titolo e colori, perchè verrà spazzato via causa mancanza di sponsorizzazioni? Ecco quello che sta accadendo al mondo cestistico italiano, da sempre alle prese con pochi soldi e scarsa considerazione da parte del grande pubblico, che ormai da qualche stagione sta lentamente risalendo la china grazie anche alla fantastica formula della post season ideata dalla Lega Basket.

Peccato che, proprio in queste ore, stia andando in scena una sorta di commedia dell'assurdo. Milano contro Siena, ArMani contro Mens Sana. Fin qua nulla di strano. Le due squadre che più di tutte le altre hanno meritato di arrivare fino in fondo, superando non senza qualche tentennamento Sassari e Roma, dimostrando anche in regular season di avere un roster completo, un quintetto da paura e una panchina sempre pronta ad entrare con la mano calda. Ecco perchè ci sarebbero tutte le premesse per una sfida sensazionale, se non fosse che la Mens Sana è la squadra di Siena ed ha come sponsor pressochè unico la Mps, la Monte dei paschi di Siena. Una banca già finita nell'occhio del ciclone, monitorata attentamente dagli organi competenti e con azioni che valgono praticamente più nulla, che per il prossimo anno ha già Annunciato il suo disimpegno. Inoltre, c'è qualcosa che non torna nei bilanci societari. Per usare un eufemismo, non sembra proprio che nel corso degli anni tutto sia stato fatto a regola di manuale.

Senza sponsor, e con una società che verrà presto controllata con ancor maggiore attenzione, è quasi scontato dire che Siena sparirà dalla serie A il prossimo anno. Con doppio danno: si è giocato per nulla in zona retrocessione (Montegranaro verrà ripescata) e lo scudetto rischia di finire su una maglia che non verrà mai stampata. Un fatto unico nella storia degli sport di squadra. Siena infatti ha mezzo tricolore già cucito sulla casacca dopo il clamoroso ribaltone che l'ha portata dal 2-0 per Milano al 3-2 per i Toscani che hanno sfruttato a dovere il parquet casalingo andando poi ad assestare il colpaccio al Forum di Assago davanti a quasi 13mila tifosi delle "scarpette rosse". Tra meno di 48 ore il possibile gran finale e una festa che rischia di rimanere a se stante: la Mps potrebbe vincere, mettere in bacheca il trofeo e chiudere per sempre i battenti. Una storia che, se dovesse davvero accadere, farebbe del male a questo sport bellissimo.


Articolo letto: 1059 volte
Categorie: Sport Generici


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Ricerche correlate

mps - siena - mens sana - monte dei paschi -

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook