Banda Uno Bianca: Eva Mikula, peccati non colpe, così a risposto a cronisti all'uscita dal tribunale di Rimini chiamata a testimoniare assieme a Roberto Savi

Rimini
17:45 del 29/10/2013
Scritto da Luca

"Ho i miei peccati, ma non ho colpe". Così Eva Edit Mikula a chi a Rimini, uscendo dal tribunale, le ha chiesto se avesse provato rimorsi rivedendo i parenti delle vittime della banda della Uno Bianca. La donna, oggi 38enne, ha atteso in una stanza della polizia giudiziaria che finisse l'audizione di Roberto Savi, chiamato come lei a testimoniare questa mattina davanti al collegio del tribunale riminese nel processo a carico di Tamas Somogyi, l'ungherese considerato l'armiere della banda.


Articolo letto: 2270 volte
Categorie: Cronaca


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Ricerche correlate

banda - uno bianca - omicidi - mikula - armiere - tribunale - rimini - teste - salvi -

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook