Materiali destinati alla spazzatura possono trasformarsi in giocattoli estivi per bambini. Serve creatività, fantasia e manualità. In cambio, avrete risparmiato decine di euro…

Rimini
18:00 del 20/07/2013
Scritto da Albertone

Se vostro figlio vi chiede un gioco, chiedetegli di aspettare qualche giorno. Quando avrete il sacco della carta, del vetro e della plastica pieni, scatenate Mani e occhi e troverete tutto il necessario per farlo felice. Se non ci credete, lasciatevi trasportare da fantasia, creatività ed un pizzico di ingegno. A quel punto, il gioco (nel vero senso della parola) è fatto e la soddisfazione del bambino garantita al 100%. Se macchinine e pistole d’acqua hanno ormai raggiunto prezzi improponibili, la soluzione è il fai da te casalingo. In estate si considera che almeno una famiglia si cinque cerchi di costruire dei giocattoli senza dover ricorrere agli scaffali dei supermercati. I più gettonati? Naturalmente le racchette da ping pong o i racchettoni da spiaggia con tanto di pallina incorporata.

Partiamo dalla fine: per la pallina è sufficiente mettere al macero della carta di giornale, lasciarla in acqua per almeno 16 ore, strizzarla e metterla ad asciugare al sole costruendo delle palline o con la mano o con l’ausilio di formine che possono trovarsi in cucina. Due giorni al caldo afoso di giugno e luglio trasformeranno la carta stropicciata in un blocco in grado di far divertire i più piccoli. E per le racchette? Anche in questo caso, nessuna paura. Da un cartoncino rinforzato si ricavano i dischi  ovoidali delle racchette, i manici possono essere ricavati seguendo la forma di un cilindro ricurvato sul fondo. Per unire i due pezzi le alternative sono una colla resistente, delle graffette o una spilla biforcuta. Per i racchettoni, dimensioni più ampie e successo assicurato senza dover far ricorso all’ambulante di spiaggia.

Sfruttando le palline di carta, stavolta più grandi, si può costruire un perfetto sex di bocce da custodire in una sacca ricavata dalle reti in cui vengono vendute patate o arance. Unica necessità: occorrono palline di colore differente. Farete felice papà se gli chiederete di darci dentro con la lettura di Gazzetta dello Sport o Sole 24 ore! In questo modo otterrete delle palline bianche, rosa e gialle, ideali per far giocare contemporaneamente tre squadre su un campo in sabbia.

E quelle stesse palline, perché non farle diventare delle incredibili bocce di bowling? Chiedete a mamma di tenervi via le bottiglie di plastica in cui sono contenuti succhi e latte, pulite per bene, staccate l’etichetta ed assegnate a ciascuna di loro un punteggio. Naturalmente, non dimenticate di inserirne anche alcune di dimensioni più piccole, simili a quelle in cui viene contenuto mezzo litro d’acqua. Così facendo, darete vita a dei spettacolari match da far invidia alle sale gioco. E quando il sole batterà troppo forte, allora potrete cercare di trasformare le condizioni atmosferiche col bastone della pioggia utilizzato in passato anche dalle popolazioni africane e del Centro America. Costruite un cilindro, chiudetelo in un lato, inserite dei sassolini, chiudete la parte superiore e decoratelo. Ogni volta che lo muoverete, vi sembrerà di ascoltare il rumore della pioggia battente!   

 


Articolo letto: 3387 volte
Categorie: Curiosità


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Marco

20/07/2013 18:51:21
Davvero interessanti queste idee di riciclo di materiali che dovremmo buttare. Il riutilizzo dei rifiuti per fare nuovi giocattoli può essere utile anche per far divertire i ragazzi ma sopratutto per insegnargli l'importanza del riciclo dei materiali, per il bene dell'ambiente sopratutto. Cominciare dai più piccoli a far filtrare questa cultura del riciclo è fondamentale, per avere cittadini consapevoli in futuro.
0

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook