Il baccalà in umido si realizza pulendo il pezzo di baccalà, privandolo di pelle e spine e infine cuocendolo in padella con pomodoro, cipolla, sedano tritato ed erbe aromatiche

Palermo
10:00 del 20/01/2017
Scritto da Carla

Il baccalà in umido si realizza pulendo il pezzo di baccalà, privandolo di pelle e spine e infine cuocendolo in padella con pomodoro, cipolla, sedano tritato ed erbe aromatiche

Il baccalà è un ingrediente fondamentale nella cucina italiana, infatti è il protagonista di molte ricette regionali. Sia la facilità di conservazione che il costo contenuto del baccalà hanno contribuito in passato al notevole utilizzo di questo ingrediente che ha permesso la creazione di succulenti piatti un pò ovunque nello stivale. Inoltre essendo un prodotto molto versatile si presta ad esser cotto nei modi più svariati, fritto, cotto in bianco con patate e olive oppure in umido come la ricetta che vi proponiamo oggi. Un secondo piatto perfetto da servire per un pranzo in famiglia o per una cena informale; il baccalà in umido è una ricetta che conquisterà tutti con la sua semplicità! Il sughetto di cottura arricchito da capperi e olive taggiasche non permetterà proprio a nessuno di resistere dal fare la scarpetta... allora cosa aspettate? Preparate crostini in abbondanza e portate in tavola il vostro baccalà in umido con tutti i suoi profumi ancora caldo!

Ingredienti

Baccalà dissalato 500 g Cipolle dorate 200 g Farina 00 100 g Passata di pomodoro 600 g Olio extravergine d'oliva 40 g Capperi sotto sale 30 g Olive taggiasche 60 g Origano secco 1 cucchiaio Vino bianco 40 g Pepe nero q.b. Prezzemolo q.b.

Preparazione

Baccalà in umido

Per preparare il baccalà in umido sciacquatelo sotto l'acqua corrente; poi tamponatelo con della carta da cucina e utilizzando una pinzetta eliminate le eventuali lische (1). Ricavate dei tranci larghi circa 3 cm (2) e teneteli da parte per un momento. Nel frattempo mondate la cipolla e tagliatela a fette (3).

Baccalà in umido

Versate l'olio in un tegame, aggiungete la cipolla (4) e lasciatela appassire a fiamma moderata per alcuni minuti. Nel frattempo occupatevi di infarinare i tranci di baccalà (5) e non appena la cipolla sarà leggermente dorata unitelo in padella (6).

Baccalà in umido

Rosolate il baccalà su tutti i lati, utilizzando una pinza da cucina per girarlo (7). Sfumate poi con il vino bianco (8) e non appena la parte alcolica sarà evaporata completamente aggiungete anche la passata di pomodoro (9).

Baccalà in umido

Dissalate i capperi sciacquandoli sotto l'acqua corrente e aggiungeteli nel tegame (10). Unite anche le olive taggiasche (11) e un cucchiaio d'origano secco (12).

Baccalà in umido

Unite in ultimo un pizzico di pepe (13), mescolate delicatamente e coprite con un coperchio (14). Lasciate cuocere a fuoco basso per circa 40 minuti (15), mescolando solo se dovesse essere necessario, cercando di non rompere i tranci. Verso fine cottura regolate di sale solo se necessario, il baccalà dovrebbe già risultare saporito.

Baccalà in umido

Una volta ultimata la cottura impiattate il baccalà, tritate il prezzemolo finemente (16) e utilizzatelo per guarnire ciascun piatto (17). Servite e gustate il vostro baccalà in umido ancora caldo.

Conservazione

Il baccalà in umido si può conservare in frigorifero per un giorno al massimo. Si sconsiglia la congelazione.

Consiglio

Accompagnate il baccalà in umido con dei crostoni di pane oppure utilizzate il sughetto per condire la pasta.


Articolo letto: 232 volte
Categorie: , Cucina


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook