Azienda fallita, arresti e sequestro beni. Operazione finanza Vibo Valentia tra Calabria, Brescia e Firenze.

Vibo Valentia
10:43 del 10/07/2013
Scritto da Samuele

I finanzieri del Nucleo di polizia tributaria di Vibo Valentia ha spedito agli arresti domiciliari 7 persone, notificato 2 obblighi di firma e sequestrato beni per 50 milioni di euro nell'ambito di un'inchiesta gestita dalla Procura sul fallimento della società Immobiliare Santa Venere. I sequestri sono avvenuti tra Vibo, Brescia e Firenze ed hanno riguardato 62 immobili e quote azionarie di tre società riconducibili, secondo l'accusa, al gruppo imprenditoriale Naso-Mirabelli.


Articolo letto: 1970 volte
Categorie: Cronaca, Economia


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Albertone

10/07/2013 18:33:27
Far fallire le aziende, dichiarare mancanza di patrimonio dopo aver dilapidato quanto costruito negli anni, è uno dei reati che la Guardia di Finanza sta facendo emergere con maggior frequenza. Grazie alle Fiamme gialle per il lavoro che svolgono e per la diligenza con cui lo portano a compimento.
0

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook