Condannato a vent'anni l'imprenditore Gianfranco Bona che nell'aprile dello scorso anno avvelenò il farmacista Luigi Fontana

Milano
11:21 del 11/07/2013
Scritto da Alberto

Gianfranco Bona, l'imprenditore accusato di aver ammazzato Luigi Fontana è stato condannato. Nell'aprile del 2012 l'imprenditore aveva avvelenato con un crodino al cianuro il Fontana, di professione farmacista. Per tale omicidio il Pubblico Ministero chiese l'ergastolo, ma il Gup Luigi Gargiulo di Milano, ha concesso le attenuanti generiche escludendo la premeditazione. Fu lo stesso Pubblico Ministero che nella requisitoria aveva spiegato che il farmacista offriva prestiti ad usura al suo assassino.


Articolo letto: 1566 volte
Categorie: Cronaca


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Albertone

11/07/2013 14:29:38
Le immagini delle telecamere avevano registrato l'incredibile episodio, basato su un sentimento di rivalsa e di odio scatenato da debiti pregressi. La condanna mette quindi la parola fine ad una vicenda macabra, in cui l'usura si è mischiata all'assassino, il tutto in un contesto di degradati rapporti inter personali.
0

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook