Attenzione a tutte l'email spam inviate per conto di Equitalia, contengono il link ad un documento scaricabile (file compresso) che a sua volta contiene un virus spyware

Genova
14:46 del 16/04/2016
Scritto da Alberto

Dal 1° Aprile tantissimi italiani ricevono dell'email di spam inviate apparentemente da Equitalia.

Queste email contengono un link ad un file compresso che se viene aperto provoca dei danni virali sul computer.

 

Ma entriamo nel dettaglio:

L'email hanno come oggetto "AVVISO NUMERO 000071552" e l'indirizzo visualizzato è: pagamento@gruppoequitalia.it

In realtà l'email partono da questo server "static-30.126.142.202.sitibroadband.in" con questo indirizzo IP "202.142.126.30".

Il messaggio contenuto è il seguente:
Agente della Risossione
Equitalia S.p.A.
Via Cristoforo Colombo 475 - 0047597 - Roma

Art. 26 D.P.R. 29/09/1973, n. 602 e successive modifiche - Art. 60 D.P.R. 29/09/1973, n. 475, Art. 139 c.p.c.

Gentile info@italianosveglia.com,

Il suindicato Agente della Riscossione avvisa, ai sensi delle intestate disposizioni di legge , di aver depositato in data odierna, nella Casa Comunale del Comune il seguente avviso di pagamento "Documento Numero 000071552" del 16/04/2016 , composto da 6 pagina/e di elenchi contribuenti a nr. 17 atti [ Scarica il documento ]


© Equitalia S.p.A. C.F. P.I. 0954689156475

 

Il link "Scarica il documento" porta ad un file compresso depositato sul seguente server: "http://portal.benganetworks.com"

L'apertura di questo file compresso INFETTA il vostro COMPUTER.

 

Sicuramente molti utenti hanno aperto il file e sicuramente molti utenti hanno già denunciato il reato alla Polizia Postale.

Quindi vi invitiamo a fare attenzione all'email che ricevete anche perchè molte comunicazioni ufficiali arrivano solo tramite la mail certificata o meglio PEC.

Altro consiglio è quello di installare un buon Antivirus che vi protegga da aperture indesiderate di file infetti (Norton è sicuramente il migliore Antivirus).

Infine invitiamo le istituzioni a snellire i procedimenti per la denuncia di questi reati perchè è assurdo che per denunciare un reato informatico alla Polizia Postale bisogna per più di 2 ore di tempo.

Basterebbe solo una semplice e rapida segnalazione tramite il portale istituzionale, accompagnata da uno spot pubblicitario televiso da parte del Ministero per avvisare tutti i cittadini di questa nuova iniziativa.

Basta veramente poco per evitare danni seri ed enormi perdite di tempo.


Articolo letto: 4146 volte
Categorie: Cultura, Denunce, Economia, Finanza, Informatica, Internet


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Ricerche correlate

Email spam - spyware - equitalia - virus - polizia postale -

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook