Più che un portatile è una dimostrazione di potenza: un sostituto del normale PC desktop in grado di affrontare tutto, se siete disposti a pagarne il prezzo

Roma
17:30 del 19/05/2016
Scritto da Alberto

Più che un portatile è una dimostrazione di potenza: un sostituto del normale PC desktop in grado di affrontare tutto, se siete disposti a pagarne il prezzo

Prezzo: da 1499 euro | Voto: 8
Ci sono molti modi di definire il concetto di potenza: un design aggressivo, soluzioni tecniche all’avanguardia, dimensioni ragguardevoli. Nel dubbio, il portatile ROG G752 di Asus decide di scegliere tutte e tre le soluzioni e offrire al pubblico una dotazione senza compromessi dal punto di vista tecnico che ovviamente ha come contrappasso un peso abbastanza importante e un prezzo pensato per chi ama il gaming su PC in maniera viscerale. ROG sta infatti per Republic of Gamers, la linea di prodotti Asus pensata per un pubblico che ama la grafica spinta al massimo, gli esport e componenti che siano i migliori in circolazione.

Il primo impatto col G752 è decisamente impressionante. Pur rientrando nella categoria dei portatili monta uno schermo da 17 pollici, lungo 43, largo 33 e spesso 23 centimetri per 4,5 kg di peso, senza contare il voluminoso alimentatore esterno, fondamentale per fornire energia a questo bestione. Il suo concetto di portabilità dunque si limita a fatto che potrete spostarlo liberamente dal salotto alla camera da letto e viceversa.

O che magari potete metterlo in valigia e giocare a ciò che vi piace mentre siete in hotel o nella vostra casa del mare. Difficilmente potrete portarlo in giro tutti i giorni, a meno che questo non rientri in un particolarissimo programma per il rinforzo della vostra muscolatura. Anche il vostro portafoglio dovrà essere muscoloso, visto che il prezzo, pur variando in base ai vari dettagli della configurazione, ruota attorno ai 2000 euro, centinaio di euro più, centinaio di euro meno.


Capito questo è difficile non restare impressionati da ciò che si nasconde sotto il cofano, la tastiera illuminata, le finiture in metallo e il design aggressivo. Dentro abbiamo una Nvidia GeForce GTX 980M ovvero l’attuale modello di punta di Nvidia per quanto riguarda le schede video che possono entrare in un portatile. Il processore invece è un i7 con architettura Skylake, anche in questo caso dunque il processore è quello di fascia più alta. Gli hard disk ovviamente sono due, una memoria a stato solido da 512 GB per il sistema operativo e un hard disk da 1 terabyte per tutto il resto. L’unità ottica è invece un Blu-ray, il che vi permette di utilizzarlo anche come una sorta di media center.

Ovviamente tutta questa potenza ha il brutto vizio di scaldare, ecco perché il G752 è dotato di due camere di vapore e heat pipe in rame per convogliare il calore prodotto dalla componentistica verso le bocche posteriori, riuscendo a dissipare tutto il calore. A riposo, CPU e GPU si attestano attorno ai 50 gradi, mentre quando si gioca arriviamo tranquillamente attorno agli 80. Purtroppo l’unico difetto di questa dotazione incredibile è che richiede così tanta energia da rendere la batteria a malapena sufficiente per un’ora di gioco, quindi sarà sempre molto importante rimanere nei pressi di una presa di corrente.

Una caratteristica molto importante per i giocatori è la presenza della Tecnologia G-Sync. In parole povere schermo e processore lavorano assieme per garantire un aggiornamento costante dell’immagine che eviti la comparsa distorsioni o difetti nella grafica dei giochi. Praticamente lo schermo è pensato per giochi che viaggiano almeno a 75 frame al secondo, se il titolo non ce la fa, vuoi perché poco ottimizzato o particolarmente pesante, lo schermo si adatta in maniera dinamica ed evita un impoverimento dell’immagine o eventuali scatti.

Per i maniaci del controllo c’è un tasto apposito per aprire il ROG Gaming Center, un sistema di controllo totale del computer che permette di monitorare ogni aspetto dell’hardware e impostare dei profili di utilizzo predefiniti da utilizzare in determinate situazioni. C’è addirittura un tasto pensato per registrare automaticamente l’esecuzione dei giochi attraverso un programma chiamato XSplit, per una eventuale condivisione su YouTube.


Certo, il ROG G752 è una soluzione molto costosa e non adatta a chi cerca un portatile vero e proprio, ma è anche vero che offre una configurazione assolutamente al top di gamma, in grado di “digerire” qualunque videogioco o programma gli diate in pasto da qua a prossimi due o tre anni e probabilmente anche oltre, probabilmente riuscirebbe a dire la sua anche nell’ambito della realtà virtuale.

Immaginate questo computer come una sorta di grande console portatile con un favoloso schermo integrato che vi permette di far girare anche i normali programmi o vedere un Blu-Ray e forse il prezzo non vi sembrerà così elevato.

Wired
Design aggressivo, componenti di livello assoluto e tante possibilità di personalizzazione.

Tired
Pesa, si scalda tantissimo e la batteria lo rende effettivamente portatile solo per un’ora.

Da: wired


Video

Articolo letto: 984 volte
Categorie: Tecnologia


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook