Astrologia Roma - L'astrologia è un'arte divinatoria tanto antica quanto controversa. Le prime testimonianze risalgono a molti millenni fa, in Mesopotamia.

Roma
22:30 del 08/02/2017
Scritto da Gregorio

Astrologia Roma - L'astrologia è un'arte divinatoria tanto antica quanto controversa. Le prime testimonianze risalgono a molti millenni fa, in Mesopotamia.

Secoli di progresso scientifico, però, non ne hanno intaccato il fascino e diminuito l'interesse verso l’astrologia: milioni di persone ci credono ancora e si affidano - in modo più o meno abituale e profondo - alle sue presunte capacità profetiche.

Astrologia Roma - Tra questi non sono mancati personaggi illustri, come Ronald Reagan: l'ex presidente americano, quando era alla Casa Bianca, non prendeva mai un appuntamento senza aver consultato la sua astrologa di fiducia, proprio come una volta facevano re e imperatori, che prima di intraprendere qualsiasi azione di governo dovevano conoscere il parere delle stelle.

E cosa ben più strana, anche oggi molte aziende si affidano ai profili personali astrologici per scegliere il personale. Qualche anno fa, per esempio, una giovane neo laureata ha denunciato un'azienda di Torino che l'aveva scartata dopo aver saputo il suo segno zodiacale e calcolato l'ascendente.

Eliminata l'influenza gravitazionale possiamo pensare alla luce emessa da questi corpi celesti. E' vero che la loro luce arriva sulla Terra e nelle notti senza luna è ben osservabile anche ad occhio nudo. Potrebbe tale luce avere influenza sul nascituro? Certamente la luce ed i colori possono influenzare le emozioni e l'umore di una persona. Però la persona li deve vedere. Come può un bambino appena nato vedere la luce degli astri della sua costellazione e soprattutto quanto può influire se paragonata a tutte le altre sorgenti luminose presenti nell'ambiente?


Tra l'altro l'Astrologia di oggi si basa sulla posizione che gli astri avevano sulla volta celeste al tempo degli antichi Greci. Da allora, a causa del moto di precessione dell'asse terrestre, le cose sono cambiate. Cioè, se nascendo il primo marzo al tempo degli antichi Greci voleva effettivamente dire avere la costellazione dei Pesci allineata col Sole al giorno d'oggi non è più così. Chi è nato il primo marzo 2014 aveva la costellazione dell'Acquario allineata col Sole!

Un altro punto da considerare è che il periodo reale di durata di ciascun segno zodiacale è diverso dal mese che si considera convenzionalmente, per esempio l'allineamento della Costellazione della Vergine con il Sole dura dal 17/9 al 30/10, cioè ben 44 giorni! La suddivisione dello Zodiaco in dodici parti uguali è dunque errata, anche perché, oltre a non essere uguali, le parti sono tredici e non dodici. Manca infatti la costellazione dell' Ofiuco o Serpentario che dal 30/11 al 17/12 è allineata col Sole.

Per avere un quadro globale della reale distribuzione dei segni nello Zodiaco potete consultare questa tabella.


Come si può quindi pensare che gli astri influenzino in qualche modo le persone se si fa riferimento agli astri sbagliati?

 

Dunque credere all'oroscopo e quindi alle previsioni che ci dicono come andranno salute, amore e lavoro in base al nostro segno zodiacale e credere che le persone abbiano linee caratteriali suddivisibili in dodici categorie pare essere, appunto, solo una questione di fede, senza alcun supporto scientifico. Un po' come per le religioni: non c'è bisogno di dimostrare nulla, o ci si crede o non ci si crede.

Per chi volesse leggere di più in merito questo bell'articolo del CICAP pone in evidenza proprio alcuni degli aspetti appena trattati.

 

Cos'è allora che porta tante persone a consultare ogni giorno gli oroscopi?

Si può pensare che alcuni non siano consapevoli del fatto che esso non abbia alcuna base scientifica e lo facciano perché effettivamente credono che l'astrologia sia una scienza. 

Soffermiamoci un momento su questo punto. Probabilmente il problema è la poca alfabetizzazione scientifica.

La scuola non sempre pone sufficiente attenzione a tale punto, il metodo scientifico dovrebbe essere alla base dell'istruzione scolastica e non sempre lo è. Inoltre i mezzi di comunicazione non aiutano di certo, in televisione e sui giornali spesso passano notizie non verificate correttamente e trasmissioni mascherate da scientifiche ma che sono l'esatto contrario. 

Nel campo dell'Astrologia nessuno ha mai dimostrato scientificamente qualcosa, ma nonostante questo c'è chi la vede come una disciplina a fondo scientifico.

C'è invece chi consulta gli oroscopi solo per divertimento, pur sapendo già che nulla di ciò che legge abbia fondamento scientifico. Insomma, non ci credo ma mi diverto lo stesso a leggerli.

 

Ma credere agli oroscopi e all'Astrologia può danneggiare in qualche modo una persona?

Abituarsi a credere a qualunque cosa in maniera acritica può essere estremamente deleterio. E credere agli oroscopi significa proprio potere credere a qualunque cosa solo perché:

1) molti ci credono,

2) se ne parla sui mezzi di informazione,

3) ci si vuole credere a prescindere dall'evidenza


Articolo letto: 184 volte
Categorie: , Guide, Scienze


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook