Caro Matteo Renzi, tu non SARAI MAI IL NOSTRO PRESIDENTE! Nessuno ti ha voluto, NESSUNO TI HA VOTATO!

Bologna
08:00 del 27/03/2016
Scritto da Alberto

Caro Matteo Renzi, tu non SARAI MAI IL NOSTRO PRESIDENTE! Nessuno ti ha voluto, NESSUNO TI HA VOTATO! Ma questo la gente non lo capisce….. italiano…una volta per tutte….SVEGLIAAAA!

BULGAROGRASSO – Dopo giorni di dibattito parlamentare, il DDL Renzi è ora diventato legge: insultare la persona di Renzi Matteo sarà reato.

Il disegno di legge nasce da un’idea del senatore Trentalance, Partito Democratico: «È una vergogna che su Internet gli utenti rivolgano offese gratuite e ingiuste al nostro Presidente del Consiglio. Stiamo lavorando tanto, tra mille difficoltà, e il premier Renzi è sottoposto a pressioni psicologiche inimmaginabili».

Secondo il DDL, sarà considerato reato apostrogare il premier Renzi con epiteti irriguardosi quali “m***a”, “st***zo”, e tutto ciò che riguarda la sua famiglia. Non saranno invece sanzionabili “birichino”, “gaglioffo” e “besugo”, che potranno continuare ad essergli rivolti. I 2500 euro della multa saranno devoluti interamente agli Immigrati clandestini, per una somma di circa 35 euro al giorno cadauno. Si aspetta ora la reazione dell’opinione pubblica.


Articolo letto: 2432 volte
Categorie: Denunce, Nuove Leggi, Politica


Domanda Rank Italia
Cosa ne pensi di Matteo Renzi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Ricerche correlate

Renzi - Governo - Crisi - Web - Internet -

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook