Fin da piccola vestiva con abitini rosa in pizzo e gonne in tulle. Adesso che gli anni sono passati, è sbarcata nel mondo dello spettacolo, della tv e della fotografia. Con un unico obiettivo: fare strada… lavorando per migliorarsi sempre più mantenendosi

Parma
10:25 del 10/05/2014
Scritto da Albertone

Arianna Anelli è una predestinata. Un po’ come i bambini che giocano dalla mattina alla sera a pallone sul campetto di periferia, sognando di emulare Messi, Cassano o Totti. A differenza loro, Arianna ce l’ha fatta. Qualche sogno, a 20 anni, lo ha già realizzata e la carriera viaggia sulle ali della gloria e dell’entusiasmo. Lo spettacolo è lì che la aspetta a braccia aperte, ogni giorno le si presenta qualche occasione che altre si sognano. Proprio lei che, fin da bambina, ha sempre fatto della femminilità il suo cavallo di battaglia.
Certo, con l’innocenza che hanno tutti i bambini, ed è qui la sua forza. Allora mamma la ricopriva di fiocchi, abitini rosa di pizzo e gonne in tulle tanta da farla sembrare una vera bambolina. Oggi, al primo anno di università, Arianna veste alla moda ma semplice ed ha fatto del proprio aspetto e del proprio corpo la carta vincente. Fotomodella, hostess, Miss e valletta. Misure da urlo – 90/62/89 – e un fiume di esperienze lavorative alla faccia dei vent’anni che compirà il prossimo 13 giugno. La ragazza è precoce, d’altronde è il destino che le ha spianato la strada. In quel di Parma, città che ama e squadra per la quale tifa, la popolarità è a livelli stellari. La vogliono – fotograficamente e lavorativamente parlando – proprio tutti.
Per ora Arianna ha sfilato per “La passerella dei sogni” dal 2007 al 2013, nel 2009 è stata la testimonial del catalogo di abbigliamento “Miley” e nello stesso anno è stata la vincitrice di Miss mascotte Castell’arquato per Miss Italia. E, ancora, dal 2009 è stata valletta per Manifestazioni, hostess per negozi, fotomodella per shooting e modella sulle passerelle della moda. La tv naturalmente l’ha notata, Tv Parma e zero 7 Tv l’hanno voluta nei loro studi regalandole quella celebrità che si è conquistata con la fatica.
“Il successo penso sia la realizzazione personale, il prefiggersi degli obiettivi e raggiungerli con forza, costanza e sacrificio. L’essere conosciuta mi ha dato più sicura in me stessa e forse mi ha tolto un po’ di tranquillità. Ma io sono quella di sempre: gentile, affabile, cortese con tutti”. Certo, a prima vista, chi la guarda suda freddo e resta senza parole. La sua colpa? Essere bella, troppo bella. “Gli uomini si sentono a volte intimiditi dal mio carattere, pensano che io sia una donna audace, provocante e, a prima vista, l'ultima con cui poter socializzare, ma, col passare del tempo, capiscono che non è così, e capiscono che sono una ragazza dolcissima e molto sensibile pronta a sostenere il mio compagno tutta la vita”.
Insomma, quasi come una ragazza della porta accanto. Il suo essere “bambolina” d’altronde da piccola l’ha bloccata: ai giochi in compagnia preferiva intere giornate in compagnia della sua cagnolina maltese, Titty. “Per me era come una sorella. Ero timida, parlavo pochissimo, era davvero la mia compagna di avventure”. Poi, un brutto giorno, il destino si porta via anche Titty. Arianna piange, si chiude in se stessa e prende una decisione drastica: diventare vegetariana. Da quando ha 11 anni non ne vuol sapere di mangiare la carne. Oggi, è diventata vegana. “Animali e moda sono due passioni che mi accompagnano fin da quando era piccolissima. Ho iniziato a sfilare a soli sei anni perché l’amico di mio papà aveva un agenzia di modelle. Ero timidissima, ma quando salivo sulla passerella la timidezza scompariva”.

Da bambina sognava di entrare nel mondo dello spettacolo, ma lo studio resta un chiodo fisso. Ancor oggi, prima delle foto, viene un libro aperto con le pagine “vissute” e sottolineate. Non a caso, con in tasca un diploma, ha scelto di iscriversi a Giurisprudenza. Una di quelle facoltà in cui se i neuroni non girano a dovere, proprio non c’è modo per venirne a capo. Se Arianna è così, merito di mamma e papà. “Sono orgogliosa dell’educazione ricevuta alla famiglia, devo tanto ai miei genitori che mi sono sempre stati vicini e hanno saputo aiutarmi anche in un momento particolare come l’adolescenza. Posso ritenermi fortunata poiché non ho avuto un’adolescenza complicata, non sono mai caduta nei vizi come l’alcool e la droga”.
L’unico vizio, chiamiamolo così, è quello di una carriera che viaggia ormai da anni fra passerelle, set fotografici, shooting, telecamere e eventi. “Ricordo con grande emozione la mia prima sfilata: avevo 6 anni, presentava la bellissima Barbara Chiappini e io indossavo un vestito blu di Laura Biagiotti. Da quel giorno ho continuato a sfilare e crescendo ho iniziato a fare servizi fotografici e la valletta .Non amo i concorsi di bellezze perché non amo paragonarmi alle altre ragazze in ambito estetico ma ho partecipato a una selezione perché ero a vedere una serata del concorso e Mirka Fochi, responsabile dell’Emilia Romagna di Miss Italia, mi ha chiesta insistentemente di provare. Ho accettato e ho fatto una selezione dove ho vinto il titolo di Miss Mascotte avevo solo 16 anni.

Ho sempre riflettuto molto sulle mie decisioni in ambito lavorativo e non mi pento di nulla”. Ma, ripete lei, “ma  la cosa di cui sono più orgogliosa è di avere messo lo stesso lavoro in tutti i lavori sia quelli più importanti che quelli meno”. Insomma, la fatica non la spaventa. Né quella sui libri necessaria per superare gli esami, né quella – altrettanto necessaria – per ricercare la giusta posa e la giusta espressione. Elementi fondamentali per riguardare una fotografia e sentirsi bella. Già, la bellezza. Argomento che l’ha attirata sin da bambina. “Da piccola avevo una visione più superficiale della bellezza crescendo ho imparato a guardare la bellezza interiore ed esteriore. Penso che la bellezza stia nell'insieme di ciò che siamo ed in ciò che riusciamo a trasmettere di questo agli altri. Essere sereni con se stessi porta ad accettare se stessi e a porgersi meglio. Questo, tra due persone entrambe carine, ne rende soltanto una decisamente bella”.
Ecco il pensiero che spiazza. Perché da una ragazza che lavora nel mondo dello spettacolo ci si aspetta, troppe volte, risposte scontate a domande non banali. In questo caso, ogni parola è pensata, ricercata. Un po’ come il suo sentirsi bella. “Amo fare shopping, stare al passo con la moda ma non sono quella che se ne sta con specchio e rossetto fra le mani. Penso di essere una ragazza carina ma come tante altre”. Troppa umiltà, ma guai a dirglielo. Anche perché, grazie a madre Natura e a mamma, per mantenersi in forma le basta qualche passeggiata rilassante, immersa nella natura. Ecco la semplicità di una valletta che vuole rimanere ragazza qualunque.
Con cervello, sia chiaro. “Agli occhi degli uomini penso di essere una ragazza sicura di me stessa che ha una gran voglia di conquistare il mondo. Sono orgogliosa, ma sincera. Penso che ci siano molte ragazze più belle di me, ma ciò che fa la differenza penso sia la determinazione e la semplicità”. E lei, determinata, lo è per davvero. Forse per quello, e forse perché i valori non sono trattabili, nella vita ha poche amicizie ma tutte molto fidate. “Le mie amiche sono poche ma speciali. Penso che avere delle persone che ti seguono e ti ammirano come i così detti “fans” sia sempre una cosa positiva e se è una persona è famosa è proprio merito delle persone che l’apprezzano”. Come l’apprezza la sua migliore amica, Chiara. Fra loro, amicizia vera e stima reciproca. Alla faccia di chi dice che in questo mondo domina l’invidia e la gelosia.


Articolo letto: 4973 volte
Categorie: Curiosità, Gossip, Moda


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Ricerche correlate

anelli - parma - calcio - arianna -

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook