La Camera ha appena approvato una delle leggi più restrittive in tema di libera espressione, con la scusa di prevenire e contrastare il cyberbullismo.

Torino
07:00 del 23/09/2016
Scritto da Alberto

La Camera ha appena approvato una delle leggi più restrittive in tema di libera espressione, con la scusa di prevenire e contrastare il cyberbullismo.

Il testo torna per l’ultima lettura al Senato.

Per definizione, nella casistica di cyberbullismo, la vittima dovrebbe essere un minore, ma questa legge ne ribalta il senso ed i riferimenti alla minore età si perdono nella notte della libertà di espressione. Anche gli adulti infatti – ovviamente politici compresi – possono dichiararsi vittime. E questo basta per capire lo snaturamento e il trucco censorio inserito dalla normativa che piegherà tutti al pensiero unico dominante, pena multe salatissime o anni di galera.


Come detto, la definizione di cyberbullismo è stata ampliata e comprenderà “l’aggressione o la molestia reiterate, a danno di una o più vittime, anche al fine di provocare in esse sentimenti di ansia, di timore, di isolamento o di emarginazione ,ecc.”, per mezzo di “atti o comportamenti vessatori, pressioni e violenze fisiche o psicologiche (…) offese o derisioni, anche aventi per oggetto la razza, la lingua, la religione, l’orientamento sessuale, l’opinione politica, l’aspetto fisico o le condizioni personali e sociali della vittima.”.

Molto discutibile è poi la realizzazione di una cosiddetta banca dati per il monitoraggio del fenomeno (schedatura dei soggetti non allineati e/o dissidenti politici? Lo sapremo presto).

Insomma, in Italia sarà vietato mettere in dubbio la falsa verità imposta dall’alto.

In compenso sono già prevedibili alcuni problemi di incompatibilità con la Convenzione Europea dei diritti umani, che sancisce la libertà di opinione. Ma l’Italia è malata, sotto certi punti di vista, per cui invece di rafforzare e applicare le normative esistenti, che non mancano (e già prevedono divieti e sanzioni, anche di natura penale, per le molestie online), si emana una nuova legge, con finalità apertamente censoria, che potrebbe avere risvolti gravissimi.

http://misteri.newsbella.it/con-la-scusa-del-cyberbullismo-la-camera-ha-approvato-la-la-legge-censura-internet-cihannofregato/


Articolo letto: 874 volte
Categorie: Denunce, Nuove Leggi, Politica


Domanda Rank Italia
Cosa ne pensi della censura dei blog italiani?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook