APPLE CATALINA NEWS - Si chiama Catalina, in onore dell’isola di Santa Catalina, di fronte a Los Angeles in California.

Cagliari
15:00 del 04/06/2019
Scritto da Samuele

APPLE CATALINA NEWS - Si chiama Catalina, in onore dell’isola di Santa Catalina, di fronte a Los Angeles in California. Da oggi è anche il nome della nuova versione (la numero 15) del sistema operativo per i Mac prodotti da Apple. Annunciato con grande enfasi da Craig Federighi, il manager responsabile dello sviluppo dei sistemi operativi dell’azienda, è in realtà oramai il fratello minore del sistema operativo per telefoni iOS che quest’anno si è sdoppiato anche come sistema operativo iPadOS per i tablet dell’azienda.

APPLE CATALINA NEWS - Cento milioni di utenti contro più di un miliardo: per ridurre il gap che in qualche modo penalizza il più antico e stagionato sistema operativo di Apple (oltre a iOS e iPadOS ci sono anche quelli degli orologi e delle Apple Tv) alcune delle novità presentate quest’anno abilitano l’integrazione delle tecnologie iOS dentro i Mac. Quindi gli sviluppatori che creano app per lo store dei telefoni e tablet della casa di Cupertino, adesso hanno la possibilità di utilizzare una tecnologia chiamata Catalyst per realizzare tre app diverse con una sola base di codice. Questo riduce fortemente il costo di sviluppo e mantenimento delle app attraverso tutte le piattaforme Apple, ma potrebbe incidere sulla qualità finale delle interfacce e modalità di interazione delle app per Mac, più complesse e strutturate, se gli sviluppatori provengono dal mondo iOS.


APPLE CATALINA NEWS - Se sul fronte desktop è da segnalare la presentazione di macOS 10.13, su quello mobile Apple ha svelato in via ufficiale iOS 13 e WatchOS 6 ed ha sparigliato le carte con l’annuncio di iPadOS.

MacOS 10.5 Catalina sarà disponibile in beta release entro un mese e potrà essere rilasciato a titolo ufficiale entro l’inverno. L’update sarà possibile per tutti i dispositivi Mac rilasciati da metà 2012 in poi.

Oltre iTunes

Una delle novità che più si fa notare è l’introduzione di nuove app che, andando a sostituire in parte il ruolo di iTunes, consentiranno agli utenti Apple di scaricare musica, film o podcast. Si tratta nello specifico di Apple Music, Apple TV e Apple Podcast, canali dedicati che offriranno all’utente in modo chiaro un accesso facilitato al contenuto desiderato. Così facendo Apple sembra rinunciare al grande contenitore (ove l’ordine degli elementi era destinato a farsi sempre più complesso) a vantaggio di un’offerta app integrata che rende più espliciti gli strumenti di fruizione dei contenuti.


Articolo letto: 211 volte
Categorie: , Internet, Tecnologia


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook