Pensione minima, previdenza complementare e Ape social. Sono questi alcuni dei temi al centro dell'incontro di oggi tra Governo e sindacati, organizzato per discutere le ultime novità sulle pensioni introdotte dalla legge di Bilancio 2017.

Roma
05:00 del 22/02/2017
Scritto da Luca

Pensione minima, previdenza complementare e Ape social. Sono questi alcuni dei temi al centro dell'incontro di oggi tra Governo e sindacati, organizzato per discutere le ultime novità sulle pensioni introdotte dalla legge di Bilancio 2017.

Dopo l'accordo raggiunto lo scorso settembre, che diede il via libera una serie di misure come Ape, novità per i lavori usuranti, estensione della quattordicesima e della no tax area, ora sindacati e governo si incontreranno di nuovo per fare il punto della situazione. 

"Non c'è nessun pericolo di ulteriori interventi sulla riforma delle pensioni, sia in questa fase che in prospettiva", ha spiegato il ministro del Lavoro, Giuliano Poletti: "C'è invece la volontà di continuare il dialogo con i sindacati".

L’Ape social continua ad essere argomento di grande dibattito sia nel mondo politico che tra i pensionati. Nonostante la normativa e i requisiti della pensione Ape social siano in vigore da tempo, da più parti arrivano solleciti a modificare le regole di quella che è stata ribattezzata come l’Ape sociale
In questa breve guida sull’Ape social sono indicate tutte le novità e le ultime notizie che riguardano questo particolare tipo di previdenza sociale. Ad oggi 20 febbraio proposte per introdurre delle news sulla pensione Ape social sono tantissime. I pensionati italiani, però, devono sapere che si è ancora su un piano prettamente teorico.


Ape Social a chi spetta

L’Ape Social, approvata nel bilancio 2017, non ha subito particolari variazioni per quanto riguarda i requisiti e la platea dei beneficiari. La prima domanda che ci andiamo a porre, quindi, è proprio a chi spetta l’Ape sociale.
Secondo la legge, infatti, l’Ape Social spetta solo ed esclusivamente a coloro che sono nati tra il 1951 al 1953 e che hanno versato i contributi per almeno trenta o trentasei anni.
Questa variazione sarà ovviamente relativa alla data di nascita del lavoratore.
Sarà molto importante seguire con attenzione questa particolare situazione di cambiamenti visto che potrebbero esserci delle variazioni importanti che potrebbero riguardare i requisiti anagrafici dei lavoratori stessi.Fino ad ora le ultime notizie sull’Ape social sono state più che altro dei rumors ma la possibilità che si arrivi davvero a modifiche strutturali della normativa sulla pensione Ape social non è da escludere.

Ape pensioni come funziona oggi

L’Ape Social, secondo le ultime notizie, sarà completamente gratuita.
A differenza della pensione quota 41, i lavoratori che decideranno di sfruttare l’Ape Social non saranno costretti a dover effettuare un rimborso alla banca che deciderà di erogare tale finanziamento in maniera anticipata.
Si tratta di un tipo di versamento che viene erogato da parte dello Stato: sarà possibile poter ottenere questo particolare tipo di finanziamento in maniera gratuita e per coloro che si trovano in una situazione di disagio economico, il suddetto finanziamento riesce ad essere per davvero utile.


Articolo letto: 620 volte
Categorie: , Economia, Guide, Politica


Domanda Rank Italia
Cosa ne pensi dell’Ape social?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Paolo

22/02/2017 14:55:32
Staremo a vedere la discussione del governo sulle nuove pensioni Ape cosa uscirà da sotto .Sara una altra fregatura per tanti lavoratori .
6

Rinaldo

22/02/2017 08:24:09
L'impressione e' che questo governo voglia colpire chi ha lavorato e versato contributi ducendo di aiutare persone disagiate ( giusto ma numericamente limitate) ma soprattutto chi ha lavorato sempre in nero o ha pensioni sproporzionate o d'oro o platino
5

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook