Anziani maltrattati in una casa di riposo a Terni. Indagine Guardia di finanza, ai domiciliari gestore e altre tre persone.

Terni
12:25 del 09/07/2013
Scritto da Samuele

Maltrattati con schiaffi, strattoni e morsi, derisi, chiusi a chiave nelle stanze: è solo una parte di ciò che sarebbero stati costretti a subire gli anziani ricoverati in una casa di riposo per non autosufficienti di Terni, dalle ricostruzioni della guardia di finanza, che ha arrestato quattro persone per maltrattamenti. Ai domiciliari sono finiti il gestore della struttura, di 73 anni, una cuoca, un'operatrice sanitaria e un'infermiera rispettivamente di 62, 45 e 39 anni. Tutti gli accusati sono residenti a Terni.


Articolo letto: 1053 volte
Categorie: Cronaca, Sociale


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Luigi

12/07/2013 11:15:45
Non è il primo caso, non è il secondo e forse nemmeno il terzo. Chi maltratta quei poveri anziani, come tratterà quelli della propria famiglia? E' questa la domanda da porsi oltre a quella ovvia sull'attenzione messa da chi li ha assunti. Tra i maltrattati potrebbero esserci anche loro... Le persone che compiono atti simili possono essere anche dei frustrati che per sfogarsi attaccano i più deboli e/o che non possono difendersi
0

Albertone

09/07/2013 14:52:22
Le immagini che le telecamere della Guardia di finanza hanno ripreso invocano giustizia subito per evitare quella sommaria di qualche parente degli ospiti. Anche sulla casa di riposo vanno purtroppo presi immediati provvedimenti: come è possibile che nessuno si sia potuto accorgere di nulla, che nessuno abbia visto niente?
0

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook