Acquista un amplificatore segnale WiFi e configuralo in modo che riesca a portare la connessione Internet dal router principale alle stanze o ai dispositivi che attualmente ne sono sprovvisti.

Pesaro Urbino
08:45 del 30/10/2015
Scritto da Sasha

Nonostante tu abbia un router wireless abbastanza potente, il segnale di Internet non riesce a raggiungere tutte le stanze (o tutti i piani) della tua abitazione? Hai ricevuto un nuovo decoder per la TV on-demand e non sai come collegarlo ad Internet perché si trova lontano dal modem e non supporta le connessioni wireless? Se hai problemi di questo tipo, la risposta non può essere che una: acquista un amplificatore segnale WiFi e configuralo in modo che riesca a portare la connessione Internet dal router principale alle stanze o ai dispositivi che attualmente ne sono sprovvisti.

Amplificatore segnale wifi - Come dici? Ci avevi già pensato ma temi che dispositivi di questo genere siano troppo difficili da configurare? Ti sbagli di grosso. La maggior parte dei repeater attualmente in commercio si può configurare in una manciata di click senza l’intervento di tecnici o esperti della materia. Inoltre i loro prezzi sono estremamente accessibili, partono da meno di 20 euro. Insomma, non hai davvero più scuse. Scegli il dispositivo più adatto alle tue esigenze e acquistalo subito.

Amplificatore segnale wifi - Qui sotto trovi una rassegna di ripetitori WiFi (detti anche repeater Wi-Fi o range extender) che attualmente assicurano il miglior rapporto qualità-prezzo. Ce ne sono di vari formati e con varie caratteristiche tecniche. Cerchiamo di scoprire insieme quali sono le loro principali differenze e quale dispositivo si addice meglio alle tue necessità attuali.

  • Dimensioni, formato e numero di antenne – le caratteristiche tecniche da prendere in considerazione prima di acquistare un amplificatore WiFi sono molteplici, prima fra tutte le dimensioni e il formato del dispositivo. Alcuni ripetitori sono delle semplici “scatolette” da collegare direttamente alla presa della corrente. Altri invece sono “da scrivania” e hanno una forma molto simile a quella dei modem/router. I secondi non sono necessariamente più potenti dei primi in quanto dipende tutto dal numero, e dal tipo, di antenne che montano.
  • Tipo di rete supportata – le reti wireless sono classificate in base a vari standard, che ne indicano la velocità massima in fase di trasferimento dei dati. Il wireless di classe b ha una velocità di trasferimento pari a 11 Megabits per secondo, il wireless classe g arriva fino a 54 Mbps, il wireless classe n raggiunge i 450 Mbps, mentre il wireless AC viaggia fino a 1.3Gbps (o 1331 Mbps). La maggior parte dei ripetitori in commercio è compatibile con gli standard b/g/n mentre solo i dispositivi più avanzati garantiscono la compatibilità con il wireless AC.
  • Supporto dual-band – i ripetitori dual-band sono in grado di operare su due bande radio, quella “standard” a 2.4GHz e quella a 5GHz che è meno soggetta a interferenze. Da sottolineare che lo standard wireless AC opera solo sulla banda a 5GHz ma che per utilizzare questo tipo di rete occorre che anche i dispositivi di destinazione (computer, smartphone ecc.) siano compatibili con quest’ultimo.
  • Porte Ethernet e USB – i ripetitori WiFi possono essere equipaggiati con delle porte Ethernet che consentono di collegare i dispositivi alla rete in Maniera diretta, via cavo. Opzione molto utile se si devono connettere a Internet dispositivi come decoder e console per videogiochi, che necessitano di una connessione particolarmente stabile. I repeater possono avere anche delle porte USB mediante le quali collegare alla rete locale dispositivi come hard disk e stampanti.

Tutto chiaro? Bene. Allora adesso prenditi cinque minuti di tempo libero e dai un’occhiata ai ripetitori elencati di seguito. Scommetto che ne troverai più di uno adatto alle tue esigenze.

Amplificatore segnale wifi -TP-LINK TL-WA854RE

Se vai alla ricerca di un amplificatore segnale WiFi economico e compatto, dai un’occhiata al TP-LINK TL-WA854RE che è estremamente compatto (misura 6,6 x 11 x 7,5 cm per 249 grammi di peso) e offre prestazioni di ottimo livello. Supporta gli standard wireless b/g/n a 2.4GHz, assicura una velocità massima di 300Mbps per il trasferimento dei dati e include 1 porta Ethernet. Dispone di due antenne incorporate e della funzione WPS per comunicare con i modem/router con la pressione di un semplice tasto.

Amplificatore segnale wifi -Netgear WN3000RP-200PES

Un altro range extender da collegare alla presa elettrica a parete è Netgear WN3000RP-200PES che misura 5,5 x 6,7 x 3,4 cm per 100g di peso e può contare su una coppia di antenne esterne che ne rendono il segnale particolarmente potente. Dispone di una porta Ethernet per collegare ad Internet i dispositivi sprovvisti di connettività wireless, supporta le reti wireless b/g/n a 2.4GHz, la Tecnologia WPS e garantisce una velocità di trasferimento dei dati pari a 300Mbps.

Amplificatore segnale wifi -TP-LINK RE200

Se cerchi un ripetitore di segnale Wi-Fi compatibile con la tecnologia wireless AC, e di conseguenza capace di operare sulla banda a 5GHz, ti consiglio vivamente il TP-LINK RE200 che offre un ottimo rapporto qualità-prezzo. Dispone di tre antenne interne, 1 porta Ethernet, funzione WPS e misura appena 11 x 6,6 x 7,5 cm per 109 grammi di peso (si collega direttamente alla presa a muro). Come già accennato, supporta il wireless b/g/n a 2.4 GHz e ac/n/a a 5 GHz e garantisce una velocità di trasmissione dei dati fino a 300Mbps a 2.4GHz e 433Mbps a 5GHz.

Amplificatore segnale wifi -Adattatori Powerline

I repeater Wi-Fi/range extender non sono gli unici dispositivi in grado di estendere la connessione Internet. Ci sono anche gli adattatori Powerline, i quali riescono a far viaggiare i dati sulla rete elettrica di casa. Questo significa che puoi portare la connessione al piano di sopra, o comunque in un’area della casa molto lontana dal router principale senza subire le dispersioni di segnale e le interferenze del Wi-Fi.

Funzionano in coppia: un adattatore si collega al router tramite cavo Ethernet (oltre che alla presa della corrente) e un altro alla presa elettrica ubicata nella stanza in cui estendere la connessione. Quelli wireless costano un po’ di più, ma il loro funzionamento è quasi sempre impeccabile


Articolo letto: 783 volte
Categorie: Tecnologia


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Ricerche correlate

Segnale - Wifi - Internet - Tecnologia -

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook