Amo o non amo? Ecco il segreto per capire se veramente ami qualcuno. Non basta sentire il tremolio alle gambe,il cuore che batte forte,un senso di mancamento ecc per essere sicuri di amare qualcuno.

Napoli
13:45 del 10/06/2015
Scritto da Gerardo

Non basta sentire il tremolio alle gambe,il cuore che batte forte,un senso di mancamento ecc per essere sicuri di amare qualcuno.L’amore è un altra cosa.Allora ami davvero?Ecco come fare per capirlo.

Come fai ad avere la sicurezza di amare qualcuno?Come fai a saperlo?Cosa esattamente senti?Da cosa te ne accorgi? Come sai che lo sai per certo?

A queste domande molti rispondono cose tipo :”sento il cuore che batte forte, un senso di mancamento, mi tremano le gambe, qualcosa che ti toglie il respiro, un vuoto pesante allo somaco, un tremore, tipo un terrore di fondo, uno stordimento,...”. In effetti ciò che descrivono è innamoramento, nulla a che vedere con l’amare…

E’ da notare che nel cercare di descrivere il significato dell’Amore, si possano far emergere facilmente delle sensazioni che, in realtà, si addicono più propriamente all’Innamoramento.

L’innamoramento è un turbine incessante di emozioni, un respiro protratto all’infinito, stordimento e forza inaspettata, vigore e illuminazione intensa, bagliore e speranza dilatata in un esteso presente. Sicuramente è una forte tensione interna, sorpresa e slancio, proiezione adimensionale, profumo e colori a volte indescrivibili per la loro intensità. Sensazioni piacevoli contornate da un affanno lieve e profondo che cerca confini, confini che al momento sfuggono alla ragione. L’Innamoramento, quando compare, ha il potere di sbiadire il passato e di rendere ancora più incerto il futuro.

Non appena questa scossa sismica, genera un nuovo equilibrio, ecco che se la paura non si impadronisce di quel nuovo territorio, può tradursi in Amore. “Come fai a sapere quindi se ami qualcuno?”“Come possiamo sapere se stiamo ancora amando qualcuno?”.

Il fatto è che l’amare,più che un sentimento è una serie di scelte.La prima scelta è basata su fattori quali la chimica, la logica, i principi, l’umorismo, l’intelligenza, il corpo, il proprio stato d’animo al momento dell’incontro, e tanti altri. L’importanza di ognuno di questi fattori dipende da ogni individuo, ma una volta individuate le proprie priorità, previo consenso della persona amata, si può scegliere se cominciare un rapporto d’amore oppure no.

Se si è scelto di iniziare una storia d’amore, questi fattori avranno la possibilità di essere verificati nel quotidiano. Se la persona amata ci fa sentire importanti quando non ci sentiamo tali, se ci fa ridere quando ne abbiamo bisogno, se sa essere sorprendente al momento giusto, se il suo sguardo continua ad amarci come le intenzioni che si esprimono a parole. Tutto questo contribuisce a confermare la propria scelta iniziale.

Ma in una relazione esistono necessariamente momenti di turbolenza e difficoltà, o può capitare di innamorarsi di un’altra persona. A quel punto si pone la seconda scelta: continuare con la persona che si era cominciato ad amare o volare verso altri lidi? La scelta non è affatto semplice, perché abbandonando il vecchio amore si potrebbe uscirne più forti, ma c’è anche il rischio che si incorra in depressione e rimpianto.

Anche nel caso in cui si decida di continuare a stare insieme, la difficoltà risiede nel fatto che l’amore è, al pari della chimica, una variabile: non resta sempre identico a se stesso, ma è suscettibile di cambiamenti che dipendono dalle più disparate istanze (il lavoro, il proprio stato emotivo, gli imprevisti della vita). Per questa ragione continuare ad amare la persona con cui si è stati in difficoltà è una scelta dura, ma pur sempre una scelta, non un impulso.

E se da un lato la scelta è difficile, dall’altro il tempo può smussarne la durezza. Col tempo infatti si impara a conoscersi sempre meglio, ad appianare le divergenze con più tatto, a capire le esigenze dell’altro prima ancora che insorgano, ad affrontare insieme le difficoltà, collaborando, e non concorrendo. Questi potrebbero essere i frutti della seconda scelta, qualora si sia confermata la prima. Di conseguenza la domanda iniziale va ridimensionata.

Non ci sono segreti per scoprire se si ama davvero una persona, ma ci sono scelte che bisogna fare: amarla oppure no. Amare è un’azione, e nel momento in cui si decide di portare avanti una relazione, si ha il dovere di farlo con tutte le proprie forze. Se si sceglie di non amare quella persona, o di non dividere la propria vita con lei pur avendo la sensazione di amarla, si affronteranno responsabilmente le conseguenze della propria decisione. Che siano positive o risultino terribili.


Articolo letto: 756 volte
Categorie: Guide, Sociale


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Ricerche correlate

Amore - Passione - eros - sesso -

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook