Smettiamo di importare veleni. In Italia abbiamo tantissimi prodotti buoni e genuini. L'Europa non ci dia limiti, gli Italiani sanno come produrre eccellenze.

Genova
07:00 del 23/04/2016
Scritto da Samuele

ALLARME FORMAGGIO CONTAMINATO, BIMBO RICOVERATO, LATTE CANCEROGENO

Smettiamo di importare veleni. In Italia abbiamo tantissimi prodotti buoni e genuini. L'Europa non ci dia limiti, gli Italiani sanno come produrre eccellenze.

Dagli accertamenti eseguiti risulta che il bambino aveva consumato formaggi di un lotto ritirato

Un classico...Formaggi prodotti con latte crudo possono contenere degli stipiti di E. coli produttori delle cosiddette Shigatossine la cui tossicità è estrema per i bambini. Tali forme morbose si rinvengono in ogni angolo d'Europa e costituiscono un grave problema di sanità pubblica e sono sottoposte a speciale sorveglianza mentre gli alimenti in causa sono sottoposti a RASFF (all'erta rapido) per bloccarli su tutto il territorio europeo. Precauzioni: usare correttamente il frigo, non dare formaggi prodotti con latte crudo e pasta cruda ai bambini e agli anziani, ma nemmeno hamburger e carni macinate se non personalmente e all'atto del consumo.


Un bambino di 14 mesi è ricoverato all’ospedale pediatrico Mayer di Firenze a seguito di un caso di probabile sindrome emolitico-uremica. E’ stata immediatamente avviata dall’unità funzionale sanità pubblica veterinaria e sicurezza alimentare dell’area fiorentina un’indagine epidemiologica che ha portato a sospettare che la causa della malattia possa essere collegata al consumo di formaggio a pasta molle di origine romena. Dagli accertamenti eseguiti – si legge in un comunicato della Asl – “risulta che il bambino aveva consumato formaggi della ditta romena Sc Bradet srl che aveva già avviato mercoledì scorso il ritiro precauzionale dei propri prodotti a base di latte (formaggi) a causa della presenza di escherichia coli O26:H11 in alcuni campioni. Tale contaminazione sarebbe riconducibile ad una epidemia che ha colpito 14 bambini in RoMania dal 24 gennaio ad oggi”. La sindrome emolitico-euremica provocata da escherichia coli O26:H11 colpisce in maniera seria i bambini mentre ha una sintomatologia più lieve e prevalentemente intestinale sugli adulti.

I servizi di sicurezza alimentare della Asl stanno accertando “l’effettiva presenza del prodotto segnalato in commercio e se l’alimento verrà trovato sarà allontanato dalla vendita e immediatamente sequestrato”. Come sempre accade in questi casi la segnalazione è stata diramata dagli operatori a livello regionale.

Nonostante le notifiche di allarme e i sopralluoghi in atto per il ritiro del prodotto, la Asl “invita chiunque sia in possesso di prodotti a base di latte della ditta Sc Bradet srl a non consumarli e riconsegnarli al più presto all’esercizio dove sono stati acquistati”.


Articolo letto: 1198 volte
Categorie: Denunce, Salute


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook