Alfano: se gli italiani non fanno figli dovremo fare i conti con più migranti

Roma
08:40 del 27/03/2016
Scritto da Samuele

Come cavolo si possono mettere al mondo dei figli quando poi non c’è lavoro, non c’è rispetto per il popolo, non c’è nessuna sicurezza del doMani, non c’è chi ci possa proteggere, non c’è sanita'…Ci dici caro Alfano come cavolo si possono mettere al mondo nuove vite? Falli tu i figli tanto li puoi mantenere. Con la lingua si dicono tante cazzate.Vergognatevi il popolo italiano sta arrivando. ormai abbiamo le palle piene.

Alfano: se gli italiani non fanno figli dovremo fare i conti con più migranti

Alfano ammette che l’immigrazione è un progetto ben preciso e che quelli che accogliamo non sono disperati in fuga dalla fame e dalla guerra, ma pedine di un piano diabolico.

Un paese senza culle è un paese senza futuro e se non avremo un incremento demografico molto significativo rischiamo nei prossimi decenni di dover fare amaramente i conti con l’immigrazione. Non quella che puo’ essere sostenuta da un paese come il nostro, ma in quantità piu’ significativa.

E chi ha stabilito per legge che in Italia dobbiamo essere per forza 60 milioni o piu? Non ci hanno sempre raccontato che sulla terra siamo troppi?

IL VIDEO:


Video

Articolo letto: 4065 volte
Categorie: Denunce, Politica


Domanda Rank Italia
Cosa ne pensi di Angelino Alfano?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Ricerche correlate

Alfano - Video - Migranti - Immigrati - Immigrazione - Rom -

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook