Il gioco d'azzardo è una grande passione e questo è un fattore ormai noto; i fruitori sono spesso pervasi da una sorta di richiamo interno che non riescono a domare.

Napoli
11:53 del 22/03/2016
Scritto da Carla

Al sud Italia non ci sono i casinò? Arrivano i viaggi organizzati verso l'estero

Il gioco d'azzardo è una grande passione e questo è un fattore ormai noto; i fruitori sono spesso pervasi da una sorta di richiamo interno che non riescono a domare. Le passioni, come risaputo, hanno bisogno di essere sfogate. Ecco allora che, analizzando il fenomeno del gioco d'azzardo in Italia, salta evidente all'occhio una distonia piuttosto netta dettata dalla conformazione geografica del nostro paese. Arriviamo al punto: per i giocatori del sud Italia recarsi ad un casinò presenta difficoltà nettamente più evidenti rispetto a coloro che vivono al nord. I perchè sono piuttosto semplici da scovare. In Italia esistono oggi solo 4 casinò che operano in deroga al codice penale sfruttando una legge piena di lacune; ebbene, questi 4 casinò si trovano tutti nel settentrione. Per la precisione, i casinò autorizzati sono a Campione di Italia, in provincia di Como; a Sanremo; a Venezia; e a Saint Vincent, che a dispetto del nome è un comune italiano situato nella Valle d'Aosta. Un business ricco che sembrerebbe essere rivolto solo ai cittadini del nord Italia tagliando fuori i meridionali. Dato che, come noto, ogni difficoltà può rappresentare un'opportunità, ecco che si è subito pensato di trasformare questa distonia in un business. Da tempo ci sono società operanti nel gioco d'azzardo che hanno pensato di organizzare pacchetti di viaggio per portare i giocatori del sud Italia verso città che ospitano casinò; soprattutto in Slovenia, paese al confine con l'Italia che ospita diversi casinò.


In particolare ci sono soprattutto voli dalla Sicilia per i casinò sloveni; un ponte virtuale tra l'isola sicula, evidentemente sede di molti appassionati di gioco, e i casinò alle porte di Italia raggiungibili in un'ora di volo circa. Indubbiamente un buon modello di business nato per sfruttare una mancanza evidente del nostro paese e sulla quale da tempo si sta dibattendo; a più riprese si è parlato, in sede di Governo, circa l'eventualità di concedere altre licenze di casinò oltre alle 4 già in essere. Il tutto nasce proprio dalla contingenza territoriale che abbiamo raccontato, oltre che dalla presa di coscienza che gli appassionati di gioco sono in aumento e tendono a 'sfogare' la propria passione tramite il web. Tanto varrebbe allora, questo è il pensiero che ha sfiorato i legislatori, allargare il giro dei casinò fisici. Anche perchè il numero limitato di casinò non ha certo contribuito a limitare i giocatori d'azzardo. Tutt'altro. Il proibizionismo non è mai amico della virtù; e comunque le soluzioni alternative si trovano. Basta ingegnarsi. Come nel caso dei viaggi che dalla Sicilia portano, in appena un'ora di volo, i giocatori nei casinò oltre confine.


Articolo letto: 1076 volte
Categorie: Curiosità, Sociale, Viaggi


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Ricerche correlate

casinò - viaggi - slovenia - sud -

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook