Aids: ricercatori vicini alla cura definitiva. La collaborazione tra Italia e Usa ha avuto esito positivo nella sperimentazione con i macachi.

Roma
15:52 del 17/07/2013
Scritto da Carmine

Finalmente la ricerca è vicina alla scoperta della cura definitiva al Aids. Un cocktail di farmaci ha curato definitivamente l'HIV in macachi. Il mix, composto da classici antiretrovirali più due altri principi attivi, hanno consentito la formazione di nuovi linfociti non infettati dal Virus e perfettamente integri. Il risultato è il frutto di una ricerca pubblicata su Retrovirology e condotta all'Istituto Superiore di Sanità da Andrea Savarino, in collaborazione con medici americani. I ricercatori stanno ora pianificando l'inizio di un trial clinico nel primo trimestre del 2014.


Articolo letto: 2356 volte
Categorie: Medicina, Salute, Scienze, Sociale


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Albertone

17/07/2013 20:29:27
Forse l'obiettivo è un po' utopistico, ma è di eccezionale valore sapere che finalmente la ricerca non sta diventando fattore di vanto come era la conquista dello spazio, ma una cooperazione fra stati all'avanguardia che consenta di aiutare le persone di tutto il mondo. E allora... ben venga il risultato eccezionale!
0

Marco

17/07/2013 16:51:36
Questa si che sarebbe davvero un grandissimo passo avanti per la scienza e per l'umanità intera. ogni giorno in Africa muoiono tantissimi bambini a causa dell'Aids, riuscire a combatterla e sconfiggerla sarebbe una svolta epocale. Molte persone sarebbero salvate, soprattutto nei paesi più poveri.Anche se comunque la malattia viene contratta ovunque. Bene così, speriamo sia la volta buona.
0

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook