Africa: perchè è il continente più povero? | L'analisi di Italiano Sveglia

Avellino
12:10 del 13/12/2014
Scritto da Gerardo

L’Africa è il continente più bello, affascinante, misterioso e sensibile al mondo, ma è il continente in cui il colonialismo europeo ha mostrato il suo lato peggiore. L'Africa è stata sfruttata unicamente come una miniera di risorse naturali, non è mai stato avviato dagli europei un processo di sviluppo delle istituzioni politiche e sociali, come invece è stato fatto in altri paesi come l'India o l'America Latina.

Per questo motivo all'uscita dalla colonizzazione tutti gli stati africani si sono ritrovati a fare i conti con un'economia arretratissima, ferma in sostanza all'età della pietra, basata esclusivamente sull'agricoltura e la pastorizia, in un mondo ormai economicamente molto più sviluppato. L'ingresso nel mercato mondiale ha rovinato l'economia africana, che per secoli si era retta sui meccanismi tradizionali di equilibrio tra popolazione e disponibilità delle risorse.Tutt'oggi i paesi più ricchi sfruttano il debito dei paesi africani per avere concessioni nello sfruttamento delle risorse più preziose, come succede in Sudafrica, dove la De Beers, multinazionale olandese, sfrutta i giacimenti di diamanti, pagando la manodopera locale a prezzi vergognosi, senza che il Sudafrica stesso ci guadagni nulla.

Gli europei, con la colonizzazione, hanno trasformato le società africane rendendole simili a quelle europee. Si sono accaparrati le risorse naturali e hanno persino schiavizzato e deportato intere popolazioni. Oggi i proprietari delle risorse africane sono perlopiù Multinazionali estere. L'accesso ai beni primari è garantito da regole simili a quelle "occidentali": se hai soldi ti do da mangiare sennò, nisba. Come da noi, quindi, ci possono essere zone in cui migliaia di persone muoiono di fame non perché non vi sia cibo (a volte sì ma potrebbe essere agilmente trasportato dalle zone più ricche se solo vi fosse volontà Politica) ma perché mancano i soldi per comprarlo. Anche da noi quanti cercano cibo nei cassonetti a pochi metri di distanza da supermercati che magari lasciano marcire e poi smaltiscono cibo in eccedenza? Ecco qual è la ricchezza portata dai colonialisti. E' davvero più povera della nostra una società in cui in un gruppo ciascuno contribuisce come può alla vita della comunità e poi ci si divide equamente le risorse acquisite? Questa era lo stile di vita di molte società africane prima che arrivassero i predoni "civili".

Sicuramente, ed è un dato di fatto, il colonialismo ha sfruttato in Maniera ignobile l'Africa (e non solo l'Africa), in termini sia di risorse umane e sia di materiali. Noi vediamo generalmente il  benessere come sinonimo di ricchezza e prosperità, di capitali accumulati, ma forse non è così per tutti i popoli, forse non tutti i popoli mirano ad accaparrarsi ricchezze e poteri come fa la mentalità occidentale. C'è chi vive felice andando in giro nudo, dormendo sotto le stelle e ballando attorno al fuoco. L'uomo europeo/occidentale crede di non poter essere felice se non è ricco, per questo investe tutto (dalla sua Salute mentale, alla salute degli altri uomini, alla salute del pianeta,...) in nome delle ricchezze materiali. E questo l'ha portato ad essere ricco. C'è poco da vantarsi a ben guardare.


Articolo letto: 3997 volte
Categorie: Cultura, Denunce, Editoria, Sociale


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Ricerche correlate

Africa - povertà -

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook