Venerdì 10 novembre sono stato alla presentazione del libro “Adolescenti.

Cosenza
09:36 del 13/12/2017
Scritto da Luigi

Venerdì 10 novembre sono stato alla presentazione del libro “Adolescenti. Voci preziose.” di Vittoria Bacher che si è tenuta presso la mia casa editrice. Ne è uscito un quadro desolante e non sconosciuto dei ragazzi di oggi: non leggono, non si interesano di politica (e perché dovrebbero?), non hanno aspettative o speranze e se le hanno sano che verranno frustrate, sono stretti tra omologazione (a volte forzata) e non omologazione (a volte di facciata), e come ogni generazione non si sentono ascoltati e/o compresi da chi li ha preceduti. Tre sono stati, però, gli interventi che mi hanno fatto riflettere. Luigi Spadafora, 18 anni, studente del Liceo Classico Bernardino Telesio, merita i miei ringraziamenti: la sua idea che le cose si cambino tutti insieme, superando le differenze che ci sono già da ragazzi, che questo sia impossibile se si è costretti ad andare fuori per trovare lavoro, mi ha rinfrancato il cuore dimostrandomi che quello in cui credo non è sbagliato, che delle mie fatiche ed i miei scritti possono trarre giovamento le generazioni a venire; anche io, infatti, da tempo vado sostenendo che per cambiare le cose bisogna agire insieme. Da tempo vado chiedendo. “Se quelli del sud vanno al nord e quelli del nord vanno all’estero, in Italia chi rimane?” Quindi, un sentito grazie a Luigi. Franco De Maria, un genitore, pone invece un quesito tanto interessante quanto scomodo: dai bambini apprendiamo l’innocenza, dagli adolescenti la sfrontatezza e quel senso di invincibilità, dagli anziani la saggezza… Ma dagli adulti? Cosa possono dare gli adulti? E’ una domanda che mi ha fatto riflettere per tutto il resto della serata e l’unica risposta che ho potuto trovare è stata: gli errori. Se uno ci riflette sopra, durante la crescita ci troviamo ad osservare e talvolta a subire gli errori degli adulti che ci circondano e questo può arrivare a definire ciò che saremo; una volta diventati adulti a nostra volta avremo la responsabilità di rimediare a tali errori e di commetterne a nostra volta il meno possibile. Da come vanno le cose, sarà la saggezza della vecchiaia a metterci davanti al nostro fallimento. L’ultimo intervento è quello di un altro genitore, Marco Soliberto: raccontando un aneddoto, ha testimoniato come gli adulti siano increduli e allo stesso tempo saccenti e presuntuosi verso i pericoli che corrono i loro figli o i loro eventuali “crimini”. Questo è uno degli errori di cui sopra: una volta diventati adulti si è convinti di avere la verità in tasca e di doverla trasmettere così com’è ai nostri figli; purtroppo la verità è che la maggior parte di quello che sappiamo deriva da schemi preconfezionati e cristallizzati, mentre il MONDO va ad una velocità sempre maggiore a cui fatichiamo ad adattarci ed i problemi e le difficoltà che affrontano oggi gli adolescenti sono qualcosa che non abbiamo mai visto. Ma in una società dove ormai conta solo l’apparenza, il giudizio degli altri, è meglio che di alcune cose non si parli e che vengano nascoste sotto il tappeto, messe da parte. Quando si sanno, eh… Perché spesso si è talmente occupati a vivere le proprie vite da non accorgersi di quelle dei propri figli. Cosa, questa, che ci riporta al titolo dell’articolo: è ormai retorica affermare che i giovani sono il futuro, ma se non li ascoltiamo, li supportiamo, cercando di capirli, che fine farà questa loro “preziosità”? Cosa succederà alle potenzialità che sono e forse rimarranno inespresse? La presentazione è stata chiusa da una ragazza che ha cantato “Credo negli esseri umani” di Marco Mengoni; la cosa mi ha ricordato che io, agli esseri umani, non ci credo proprio per niente. Non ricordo nemmeno quand’è stata l’ultima volta che l’ho fatto. Io credo negli UOMINI: in uomini e donne che hanno il coraggio di fare ciò che è giusto, senza badare a quello che dice la gente o alle limitate convenzioni e maschere dei più.


Articolo letto: 398 volte
Categorie: , Cultura, Sociale


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook