Bisogno di secessione e ritorno alla Lira? No, l'Eurex è semplicemente la moneta del... baratto che nella Regione è arrivato al 7,3% degli scambi commerciali

Milano
09:28 del 26/11/2014
Scritto da Albertone

Addio all'euro. Per tornare alla Lira? Niente affatto. Anche in Lombardia, dove la parola secessione è sempre più che mai d'attualità, il conio mandato in pensione dal Governo di Romano Prodi non farà ritorno nelle tasche dei cittadini. Eppure una novità c'è, istituzionalizzata e resasi quasi obbligata a fronte del commercio "parallelo" che sta interessando tutta la Regione. Che succede? Un po' come nel Medioevo, gli imprenditori danno un prodotto e vengono ripagati... con un altro prodotto.

Avete inteso bene. Il 7,3% degli imprenditori in Lombardia ha già introdotto il baratto per effettuare acquisti e vendite. Uno strumento che “fa girare” 1,8 miliardi di euro in servizi e prodotti scambiati. A Milano la percentuale sale a 9,4%. Un ritorno al passato? No, più semplicemente un'esigenza di tutti per stare in piedi in questi periodi di crisi assoluta. Ed allora ecco che il baratto è una forma alternativa per muovere una fetta di commercio ed evitare di avere magazzini pieni e impolverati.

Una scrivania per ufficio in cambio di un evento promozionale o di una consulenza legale, un sito internet che vale una posa di piastrelle. Con la crisi si ritorna al baratto e in Lombardia arriva l’Eurex, la nuova “moneta complementare” a disposizione di imprese, artigiani e liberi professionisti, con cui è possibile barattare prodotti e servizi, oppure maturare crediti in monete complementari, da utilizzare per futuri scambi con aziende.  E sono quasi 60mila le imprese lombarde che già utilizzano il baratto per la compravendita di beni e servizi. Uno strumento che “fa girare” in Lombardia 1,8 miliardi di euro in servizi e prodotti scambiati tra imprese. Insomma, un fenomeno tutt'altro che marginale.

Qui non si sta parlando dei mercatini domenicali in cui si porta un libro per avere in cambio un ciondolo. Qui sono le aziende che hanno deciso di scambiarsi i prodotti pur di non morire. In Lombardia il baratto  incuriosisce il 40,9% degli imprenditori mentre già il 7,3% lo ha introdotto nella propria attività di impresa per effettuare acquisti e vendite. E la nuova moneta servirà proprio per regolare questo mercato parallelo ma totalmente legale.

Sono stati presentati i vantaggi e le modalità di utilizzo della moneta complementare come strumento di gestione del circolante, nozioni di fiscalità in tema di baratto multilaterale, oltre ad alcune case histories di imprese che già utilizzano il baratto come strumento per lo scambio di beni e servizi. Che sia questo il futuro? Di certo non è facile da prevedere o immaginare, certo è che questo modo di intendere l’euro ha stancato in primis i cittadini e poi anche gli imprenditori. E se tornare alla Lira è difficile per mille problemi, ecco che la moneta parallela potrebbe essere la soluzione. Avrà futuro? I dubbi ci sono, ma d’altronde non si è sicuri neppure del nostro tanto amato euro…


Articolo letto: 938 volte
Categorie: Economia


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Ricerche correlate

eurex - baratto - economia - scambio -

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook