Al gol della Germania Bergomi & Caressa spiegano gli errori dei nostri e «siamo tatticamente più evoluti» crolla dinanzi a Ozil. «Siamo disuniti», nuova sentenza. Rigore di Bonucci, Bergomi in contropiede: «L' avevo detto, c' è ancora tempo». Caressa: «Partite che non finiscono mai». Purtroppo è finita…

Genova
05:00 del 04/07/2016
Scritto da Luca

AD ASCOLTARE CARESSA-BERGOMI VIENE VOGLIA DI RISPOLVERARE IL GRANDE BRUNO PIZZUL: NON E’ PASSATISMO MA VOGLIA DI UN RACCONTO SENZA RIDICOLE AFFABULAZIONI COME “DOBBIAMO FARE DENSITÀ” – E CARESSA ORMAI LEGGE NEL PENSIERO DI CHIUNQUE

Al gol della Germania Bergomi & Caressa spiegano gli errori dei nostri e «siamo tatticamente più evoluti» crolla dinanzi a Ozil. «Siamo disuniti», nuova sentenza. Rigore di Bonucci, Bergomi in contropiede: «L' avevo detto, c' è ancora tempo». Caressa: «Partite che non finiscono mai». Purtroppo è finita…

«Noi siamo tatticamente più evoluti». La sentenza di Giuseppe Bergomi è arrivata quando il teatro era ancora tiepido, le due squadre si stavano soltanto studiando. Due ore così prima dell'epilogo velenoso. A forza di rispolverare cento Germania-Italia che furono c' è venuta una maledetta voglia di telefonare a Bruno Pizzul e a tutti gli altri narratori di nazionali e di un calcio che fu. Non è reducismo, passatismo, non è sintomo di villa Arzilla, è semplice desiderio di una normalità di racconto che ormai è smarrita in un dizionario e in una affabulazione che, in alcuni momenti, diventa ridicola con se stessa.


B&C hanno raccontato la loro partita, depositari del verbo e di tutto quello che attiene. L'Italia aspetta, i due annunciano che la Germania non ci concede spazi. Passano pochi secondi, siamo noi ad attaccare, dunque prendiamo iniziativa. La partita va letta a momenti, dice Bergomi, facciamo densità in mezzo al campo. Densità è un sostantivo nuovo di pacca del football, va bene per tutte le situazioni della vita, anche in bagno. Così come la seconda palla che appare nonostante sia presente la prima e unica.

Sbilanciarsi sul pronostico è un rischio da evitare. Altro dettaglio: Caressa legge nel pensiero di arbitro, assistenti, allenatori, magazzinieri e di tutta la comitiva in campo, è un aruspice esclusivo, svela cose sorprendenti.

Non dico Carosio, non dico Martellini o Pizzul, roba d' archivio ma di razza, dico un amen di equilibrio, l' enfasi ormai è un segno di riconoscimento. Al gol della Germania B&C spiegano gli errori dei nostri e «siamo tatticamente più evoluti» crolla dinanzi a Ozil. «Siamo disuniti», nuova sentenza. Rigore di Bonucci, Bergomi in contropiede: «L' avevo detto, c' è ancora tempo». Caressa: «Partite che non finiscono mai». Purtroppo è finita.

Undici metri come mille i chilometri per tornare a casa. Non tutti. B&C restano.

FONTE: DAGOSPIA


Articolo letto: 470 volte
Categorie: Calcio


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Ricerche correlate

Caressa - Bergomi - Sky - Europei - Europei 2016 - Calcio - Bruno Pizzul -

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook