A chi è mai venuto il dubbio riguardo all'acqua migliore?

Avellino
17:51 del 28/06/2013
Scritto da Gerardo

L'Italia e gli Stati Uniti sono tra i maggiori consumatori al mondo di acqua minerale in bottiglia. Questo grande consumo si spiega con l'idea diffusa che l'acqua in bottiglia sia più sicura di quella del rubinetto: ma è proprio ver ? Dalle analisi effettuate negli ultimi anni nelle maggiori città italiane, risulta che l'acqua del rubinetto non ha proprio nulla da invidiare (anche come gusto) all'acqua di sorgente imbottigliata; inoltre, consumando acqua del rubinetto, si spende molto meno e si rispetta l'ambiente.

Viene spontaneo pensare che l'acqua di sorgente sia pura e priva di sostanze inquinanti solo perchè la maggior parte delle sorgenti si trova ad alta quota, in zone di montagna e lontano da fonti inquinanti, ma non è sempre vero: le acque superficiali possono raccogliere sostanze inquinanti difficili da trovare nell'acqua che viene estratta dalle falde sotterranee molto profonde.

La presenza di sostanze inquinanti dell'acqua del rubinetto è controllata dalle ASL praticamente ogni giorno e le loro concentrazioni devono rientrare in limiti piuttosto severi; le aziende che imbottigliano acqua di sorgente non sono invece nemmeno tenute a scrivere sull'etichetta l'eventuale presenza di sostanze inquinanti, se rientrano nei limiti di legge (chi comprerebbe infatti una bottiglia d'acqua in cui si dichiara la presenza di arsenico, benzene, atrazina ecc..). Si dice che l'acqua del rubinetto ha sapore di cloro (viene immesso nell'acquedotto in piccole quantità poichè ha funzione di evitare la presenza di microrganismi); numerosi test effettuati recentemente da Legambiente in alcune città italiane hanno messo in evidenza che il cittadino non è in grado di distunguere l'acqua del rubinetto dall'acqua minerale imbottigliata (meno del 20 % dei cittadini è stato in grado di distinguerle se bevute da caraffe anonime); per evitare il sapore sgradevole del cloro è sufficiente riempire una capienta caraffa d'acqua e attendere qualche minuto prima di berla ( il cloro si disperde nell'atmosfera come gas). Il costo dell'acqua del rubinetto è decisamente inferiore rispetto all'acqua in bottiglia : costa da cento a mille volte in meno!

La maggior parte del costo di una bottiglia d'acqua che acquistiamo al supermercato è determinato dalla confezione (costi per la fabbricazione della plastica, della carta per l'etichetta), dal trasporto (alcune acque vengono prodotte nelle vicinanze della sorgente e vengono vendute anche a migliaia di chilometri di distanza ,utilizzando autoveicoli che consumano gasolio), dalla pubblicità e dal guadagno delle aziende che la imbottigliano e la distribuiscono; il costo effettivo dell'acqua contenuta in una bottiglia è di 40 centesimi di euro. Quanti danni procuriamo all'ambiente producendo e consumando enormi quantitativi di acqua minerale? Per produrre un chilo di pet (plastica per bottiglie) occorrono quasi 2 kg di petrolio. A questo bisogna aggiungere le sostanze inquinanti rilasciate dagli autoveicoli pesanti che vengono utilizzati per il trasporto. Infine, se le bottiglie di plastica sono bruciate negli inceneritori, si riversano nell'atmosfera altre sostanze inquinanti tra cui le diossine, altamente cancerogene.

Visto e considerato che in questi ultimi anni molte città di tutto il mondo hanno migliorato la qualità delle acque dei propri acquedotti rispetto a qualche decennio fa, perchè non cercare di convincere i cittadini a preferire un maggiore consumo di acqua del rubinetto , più economica, controllata e senza costi per l'ambiente?


Articolo letto: 2552 volte
Categorie: Salute


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Ricerche correlate

acqua - salute - benessere - società -

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook