Abusa di una bambina: castrato, torturato e crocifisso | L’analisi di Italiano Sveglia

Bologna
11:57 del 24/01/2015
Scritto da Gerardo

Non sappiamo se questa è la giusta punizione inferta dagli “Dei” a quest’uomo, ma di certo non era un santo. Quando si parla di pedofilia o di abusi sessuali tantissime persone vorrebbero infliggere una pena molto più severa del carcere a queste persone. Ebbene, in Messico è successo veramente.

Un uomo, di circa 24 anni di origini messicane, è stato accusato di stupro ed è stato sequestrato, in seguito torturato, castrato e ucciso barbaramente. I responsabili dell’ uccisione siano proprio i membri di una banda di narcotrafficanti, le cui abitudini barbariche sono ben note. Il suo cadavere è stato poi crocefisso ed appeso ad un cartello stradale nei dintorni della località di Contepec, al limite fra lo stato Michiocan e il Distretto Federale messicano, con una scritta deridente che gli è stata successivamente inchiodata al corpo. La scritta in questione riportare le seguenti parole: “Questo è successo perché sono uno stupratore e la stessa cosa succederà a tutti i pettegoli, delatori e traditori. Sappiatelo, questo non è un gioco”.

L’uomo crocefisso era E. M. Cruz, di 24 anni, che già stato accusato da una ragazzina per averla violentata all’uscita dal lavoro, nei presso di una fabrica. A tal motivo, E.M Cruz era stato denunciato alla polizia per stupro. L’uomo sarebbe stato sequestrato dopo essere stato sottoposto a un esame medico da parte della magistratura.


Articolo letto: 1399 volte
Categorie: Cronaca


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook