Aa, il nuovo gioco per smartphone che crea dipendenza. Semplici, veloci e dannatamente difficili

Milano
09:45 del 21/04/2015
Scritto da Gerardo

Semplici, veloci e dannatamente difficili. Sono questi gli ingredienti che hanno reso alcuni dei recenti giochi per smartphone un vero successo. Recenti per modo di dire, perché la stessa intuizione l'hanno avuta altri sviluppatori al tempo dei primi cellulari. Basti pensare a Snake, uno dei giochi più famosi per mobile che, di fatto, era basato su un concetto tanto semplice quanto difficile. Sulla stessa idea di base pone le sue fondamenta "aa", un titolo disponibile da qualche giorno su App Store e Play Store in grado sia di intrattenere a lungo che di creare dipendenza. Due caratteristiche care all'ultimo fenomeno del gaming su smartphone: Flappy Bird.

Il concetto alla base del gioco è semplice. Si procede per livelli costruiti con un'interfaccia estremamente basilare: un grosso punto centrale connesso a svariati punti più piccoli che gravitano attorno al primo. Tappando sullo schermo dovremo "lanciarne" altri che si andranno a connettere a quello centrale, stando però attenti a non colpire i punti già posizionati attorno al nucleo. Sembra semplice e di fatto lo è per i primi dieci livelli. Poi il livello di difficoltà s'impenna e riuscire a superare gli stage diventa sempre più arduo. Questo perché dovremo pianificare bene il posizionamento dei pallini, pena il restare senza spazio disponibile per collocare gli ultimi.

Il gioco punta tutto sui riflessi e sulla velocità, anche se per i livelli più avanzati vi servirà un bel po' di fortuna. Basta farsi un giro su Youtube per constatare l'assurdità di alcuni stage. Vi sentite soddisfatti per il vostro record di 20 livelli? Pensate che al 49esimo il gioco vi chiede di collocare 22 punti su un nucleo già composto da 6 pallini, mentre superato il centesimo livello la rotazione diventa sempre più veloce e frenetica, costringendovi a raggiungere una concentrazione perfetta per non colpire i punti. Insomma, aa ha tutte le carte in regola per diventare il nuovo grande fenomeno su smartphone.


Sviluppata da General Adaptive, aa è però solo la più famosa di una serie di applicazioni simili presenti sullo store. In tutto sono 19: aa, th, ff, uu, rr, sp, ki, sn, rl, ru, lo, ti, do, ci, fi, ba, sh, ov e au. Al di là dei nomi non proprio user-friendly, le app non fanno altro che riproporre il gameplay di base in salse diverse: in th, per esempio, dobbiamo lanciare un pallino attraverso una serie di punti che ruotano in cerchio senza colpirli. In sn, invece, la modalità di gioco ricorda da vicino Snake: trascinando il dito sulla schermo dobbiamo spostare un pallino cercando di raccogliere gli altri sparsi per la schermata, stando attenti a non toccare la coda. Insomma, ce n'è per tutti i gusti. aa è disponibile gratuitamente su App Store e Play Store.


Articolo letto: 1581 volte
Categorie: Tecnologia, Videogames


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Ricerche correlate

Smartphone - Tecnologia - Mobile - Telefonia - Giochi -

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook