Due aziende sono state distrutte da due incendi di tipo doloso: probabile che il gesto sia opera della criminalità organizzata

Crotone
14:24 del 15/12/2014
Scritto da Gerardo

La criminalità organizzata non accetta di buon grado un no. Le organizzazioni criminali vogliono allungare le Mani su tutto, se qualcuno si ribella per loro è uno sgarbo troppo difficile da accettare perché loro pensano di comandare tutto e accettare un rifiuto vorrebbe dire perdere potere nel proprio territorio.

Alla criminalità non interessano soltanto i grandi affari. Sappiamo bene che c'è l'ombra delle cosche dietro al racket, una pratica aberrante alla quale solo pochi coraggiosi si sottraggono. Chi si ribella, però, rischia grosso e l'unico tentativo che ha per difendere la propria azienda è fare una denuncia.

In provincia di Crotone, precisamente ad Isola Capo Rizzuto, in poche ore sono state completamente avvolte dalle fiamme un bar ed una fabbrica. La matrice è chiaramente dolosa e le indagini si sono indirizzate sin da subito sulla pista del racket. Probabile che dietro questi incendi ci sia la mano della 'Ndrangheta, la cui presenza è molto radicata in questo comune e in tutta la provincia di Crotone.


Articolo letto: 696 volte
Categorie: Cronaca, Sociale


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook